Il Pulcinella ribelle di Davide Sacco, approda all'Ambra alla Garbatella con la regia di Donatella Barbagallo

Scritto da  Sabato, 09 Gennaio 2016 

Cosa accadrebbe se Pulcinella si stancasse di portare la maschera? Ovviamente sarebbe processato. Il contraddittorio inizia e nell'aula di un folle tribunale si alternano personaggi iconici della commedia dell'arte, stereotipi del teatro contemporaneo e molti altri. "Processo, morte e santificazione di un Pulcinella che non voleva portare la maschera" di Davide Sacco sarà in scena con la regia di Donatella Barbagallo al Teatro Ambra alla Garbatella il 18, 19 e 20 gennaio.

 

Otto giovani attori interpreti di caricature grottesche e ridicole, giochi di parole, doppi sensi, il linguaggio del corpo e la farsa, si parte dalla commedia e si sconfina nel melodramma. Pulcinella è tutti e nessuno: sciocco, saltimbanco, servo e padrone, innamorato, malinconico, schiavo di se stesso e della sua umanità.

Si gioca con il ritmo, la poesia, i volti e le maschere. L'obiettivo è far ridere, commuovere, riflettere e alla fine, forse, niente è davvero come sembra.

Note di regia - Donatella Barbagallo
Lo spettacolo è un viaggio all'interno di un mondo sintetizzato dalla musica, dal ritmo e dalle parole. La maschera del titolo non è semplicemente la maschera da intendere come mascheramento, camuffamento, camouflage o come mera attività performativa, la maschera siamo noi.
L'idea che perseguo nello spettacolo è quella di rivelare "pezzi" di se stessi utilizzando anche la metafora circense.


Processo, morte e santificazione di un Pulcinella che non voleva portare la maschera
di Davide Sacco

con Donatella Barbagallo, Giulio Cancelli, Stefano Chiliberti, Chiara Della Rossa, Stefano Flamia, Giuseppe Abramo, Bruno Monico e Valeria Palma

regia Donatella Barbagallo

18-19-20 gennaio ore 21:00
Teatro Ambra alla Garbatella

Fonte: Ufficio stampa Compagnia

Aggiungi commento

Codice di sicurezza
Aggiorna

TOP