"Platonic" di Borìs Coudrais (ex Marco Maltauro) al nuovo spazio teatrale T

Scritto da  Lunedì, 24 Novembre 2014 

PLATONIC è uno spettacolo sulla pop art, sul tradimento, sugli anni ‘80 ma, soprattutto, sull’immagine e sull’amore platonico. Borìs Coudrais (ex Marco Maltauro) mette in scena una storia d’amore e di gelosia. In Platonic rivive il dramma di una coppia interpretata in versione tragicomica da Giada Prandi e Gabriele Granito, supportati da Fabio Maffei nelle vesti del fedele amico. Si costruisce un triangolo amoroso che, man mano, ruota intorno a un personaggio immaginario.

 

PLATONIC
di Borìs Coudrais (ex Marco Matauro)
con Gabriele Granito, Fabio Maffei e Giada Prandi
spazio T, via Giovanni da Castel Bolognese 31 - Roma
dal 19 al 30 novembre


La normalità nelle faccende d’amore esiste ma non si sa bene dove... probabilmente nell’iperuranio

LEI è gelosa, ma di un quadro

Di un’immagine. Il che forse è peggio... perché l’immagine è perfetta e non cambia, sorride ed è sempre disponibile, attuale allusione all’uso smodato dell’irreale e impersonificata rappresentazione di noi stessi. Un disincantato rimando all’esteriorità che sostituisce l’individuo con una forma effimera ma rassicurante, perché seppur finta, non reale, illusoria, elude tutte le ordinarie questioni che la quotidianità di un rapporto implica.

Per LUI con l’immagine si sogna, anche se non si vive.

Ma è meglio vivere o sognare? Un dubbio che ha qualche migliaio di anni.

Lui e Lei litigano indefessamente, comicamente, insensatamente. Nel mezzo l’amico, che cerca di riportarli alla normalità. Ma che finirà per impazzire anche lui..
Lo spettacolo si ispira a un noto “dramma borghese” scritto negli anni ’30 del tutto modificato perché da allora le cose sono cambiate. O forse no, perché la normalità nelle faccende d’amore sembra non avere tempo: esiste certo, ma non si sa bene dove. Probabilmente solo in un mondo iperuranio e per questo andiamo a scomodare Platone.

Platonic, dopo il debutto del 29 ottobre e due settimane di spettacolo, torna in scena a grande richiesta dal 19 al 30 novembre al teatro T, il nuovo spazio off della capitale nel cuore di Porta Portese. Minimo, essenziale con T si vuole riportare il contenuto del teatro di qualità al centro dello spazio scenico. Infatti, T è un teatro-bottega, su strada, che ingloba subito gli spettatori sulla scena e permette di accedere nella “pancia del teatro” con un ingresso che porta direttamente nello spazio dove si svolgerà lo spettacolo.


Spazio T - via G. da Castel Bolognese 31 – 00153 Roma.
Orario spettacoli
dal 19 al 30 novembre
da mercoledì a sabato h 21.15 – domenica h 18.00
Prezzo 8 euro
Info e prenotazioni +39 3332539255

Fonte: Ufficio stampa Arianna Pasquale

TOP