Pater Familias di Fiammetta Carena in scena a Teatri di Vita (Bologna)

Scritto da  Redazione Teatro Domenica, 20 Febbraio 2011 
Pater Familias

Teatri di Vita è il teatro comunale di Bologna, unico nel suo genere e dedicato allo sviluppo dei rapporti artistici internazionali: ospita spettacoli di teatro e danza contemporanea provenienti da tutto il mondo. Il 23 e 24 febbraio il progetto Familia di Kronoteatro presenta lo spettacolo “Pater Familias” scritto dalla drammaturga Fiammetta Carena, un’indagine sul rapporto tra generazioni, sul “male” e la crudeltà come illusione di soluzione, di contenimento, di estrema semplificazione.

 

 

 

 

Produzione Kronoteatro presenta

PATER FAMILIAS

di Fiammetta Carena

con Tommaso Bianco, Alberto Costa, Vittorio Gerosa, Alex Nesti, Nicolò Puppo, Maurizio Sgotti

regia Maurizio Sguotti

scene e costumi Francesca Marsella

musiche e luci Enzo Monteverde

movimenti Davide Frangioni

 

Teatri di Vita è il teatro comunale di Bologna, unico nel suo genere e dedicato allo sviluppo dei rapporti artistici internazionali: ospita spettacoli di teatro e danza contemporanea provenienti da tutto il mondo. Dal 1993 rappresenta nella Regione Emilia-Romagna e nella città di Bologna un luogo di promozione teatrale originale e significativo, punto di riferimento per la domanda, sempre più diffusa, di danza e teatro contemporaneo internazionale e di nuovi modelli di scambio culturale e incontro. Teatri di Vita propone un programma di attività spettacolari e didattiche ricche e curiose, qualificate e innovative, piene di stimoli e opportunità di conoscenza di altre culture. Tra gli ospiti, quest’anno, un gruppo innovativo come Kronoteatro e il secondo spettacolo del progetto Familia, “Pater Familias”.

Il 23 e 24 febbraio il progetto FAMILIA di Kronoteatro inaugurato con “Orfani la nostra casa”, prosegue con un secondo spettacolo scritto dalla drammaturga Fiammetta Carena. Come con Orfani, anche in questo spettacolo viene indagato il rapporto tra generazioni, la ferocia e il richiamo all’omologazione che viene esercitato dal gruppo, “il male” e la crudeltà come illusione di soluzione, di contenimento, di estrema semplificazione.

Sulla scena si muovono tre entità: un padre, un figlio e il branco degli amici del figlio.

Il registro narrativo è duplice. Da una parte una realtà contemporanea scarna e afasica: un padre vedovo e di estrazione sociale modesta, un figlio rabbioso e dall’identità incerta e un gruppo di giovani di buona famiglia ferocemente uniformati ai riti imperanti. Dall’altra un mondo onirico e astratto che trova rappresentazione in un labirinto, un labirinto che il padre ossessionato dalla manualità ha costruito come modellino, un labirinto che in chiave simbolica diventa un luogo fantastico, un paesaggio della mente in cui prendono vita impulsi, paure e desideri dei personaggi.

Padre e figlio, nell’assenza di una figura femminile compensatrice, consumano scontri sempre più violenti. Il branco cui il figlio anela invano ad appartenere totalmente consuma gesti e parole sempre più distruttive.

Nel non luogo e nel non tempo del labirinto, si consumano magicamente pulsioni e fantasie non esprimibili altrove. Con frequenti riferimenti al mito, in un crescendo di impotenza e di delirio, di scontro generazionale e di smania di appartenenza, si arriva infine all’atto conclusivo: il parricidio.

Pater Familias è candidato al Premio dello Spettatore

Ulteriori informazioni su www.teatridivita.it

 

KRONOTEATRO nasce ad Albenga (Sv) nel 2004, fondato da Tommaso Bianco, Alberto Costa, Vittorio Gerosa Gabriele Lupo, Alex Nesti, Nicolò Puppo, Matteo Tonarelli.

Nel 2007 al gruppo si unisce Maurizio Sguotti.

KRONOTEATRO trova il proprio fondamento nella reale e salda alleanza tra generazioni, nella collaborazione tra un professionista maturo e artisti più giovani, secondo un “patto” di reciproco scambio in cui peculiare ed innovativo è proprio il fondersi di professionalità pluriennali con l’energia, la freschezza, il coraggio e lo sguardo innovatore delle nuove generazioni.

Intorno a questo particolare nucleo creativo ed organizzativo, ruotano e si aggregano estemporaneamente altre e diverse personalità delle arti e non, che rafforzano le intenzioni e le capacità di “fare” e promulgare cultura.

Il percorso professionale della compagnia è iniziato con l’allestimento di un laboratorio permanente ad Albenga (Sv) all’interno del quale si è cominciato a lavorare alla realizzazione del progetto FAMILIA: una trilogia teatrale su tematiche generazionali che vede la collaborazione della drammaturga Fiammetta Carena.

Il teatro di Kronoteatro è un teatro declinato al maschile, un teatro dove il corpo la musica e la parola si fondono insieme alle immagini per raccontare delle storie che solitamente partono da lontano, dal passato, dal mito, e che poi arrivano alla contemporaneità.

Per informazioni: www.kronoteatro.it - Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

 

Aggiungi commento

Codice di sicurezza
Aggiorna

TOP