"O della nostalgia", di e con Matteo Angius e Riccardo Festa, a Carrozzerie n.o.t. il 15 e 16 gennaio

Scritto da  Venerdì, 08 Gennaio 2016 

Dopo il debutto estivo il duo Angius/Festa porta nuovamente a Roma lo spettacolo O DELLA NOSTALGIA il 15 e 16 gennaio a Carrozzerie N.o.t.

 

Matteo Angius/Riccardo Festa
O DELLA NOSTALGIA
CARROZZERIE | N.O.T
15 -16 Gennaio ore 21.00

Note a margine, un po’ di rubriche e alcuni appunti intorno alla spinosa questione dei bambini che siamo stati, di quelli che non abbiamo e che forse, ormai, non avremo, e di quelli che sicuramente non saremo più.

Due attori, diversi ma affini, si incontrano, si studiano, si piacciono; spinti dalla voglia di intersecare comuni intenti e percorsi decidono di interrogarsi su un tema alquanto spinoso e contorto: la nostalgia, appunto. Angius/Festa partono da loro stessi, dai loro vissuti, dalle loro mancanze per arrivare a scandagliare la vita di tutti, a intercettare un sentire comune arrivando, dunque, alla creazione di questo lavoro, non uno spettacolo ma un contenitore di occasioni mancate, di immagini mancanti che per vederle non ci resta altro che crearle artificialmente.

Una trasmissione radiofonica in forma di teatro. Uno spettacolo in forma di diretta radio. Un tempo in cui raccogliere quello che ha la consistenza della distanza, un luogo dove far depositare il peso degli sfioramenti. Una lista della spesa di cose che non si possono più comprare, e che comunque proprio adesso non stiamo trovando, di tentativi privati da condividere pubblicamente. Uno spettacolo che gira intorno, che la prende larga, che tenta di non affondare il colpo: si avanza per capitoli di cui si è persa la numerazione, appunti e appendici per dire di ciò di cui forse non si può dire. Echi e immagini opache di qualcosa che però lo sappiamo che c’è, da qualche parte c’è, ed è proprio quella cosa lì, si. Una scaletta come di una trasmissione, una trasmissione sempre sul punto di essere interrotta, rimandata, invasa. Un andamento a rubriche per derubricare le nostre storie: quella di tutto quello che è stato, di quello che avremmo dovuto e potuto, di quello che potrebbe.

Chi sono Matteo Angius e Riccardo Festa
Matteo Angius, attore di Accademia degli Artefatti dal 2003. Ha lavorato con Marina Abramovic e Teatro Sotterraneo.
Riccardo Festa, attore, regista, conduttore tv e radio. Lavora per chiunque lo chiami.

Dicono di loro stessi: ‘‘Ci siamo conosciuti e non è successo niente. Poi dopo anni continuava a non succedere niente e allora abbiamo deciso di fare una cosa insieme. Abbiamo altezze e opinioni diverse su molte cose. Ma siamo due persone molto ragionevoli’’.

O DELLA NOSTALGIA
di e con Matteo Angius e Riccardo Festa
luci Claudio Amadei
con il sostegno produttivo Accademia degli Artefatti, URteatro e Fondazione Campania dei Festival / Fringe 2015


CARROZZERIE | N.O.T
Via P.Castaldi 28/a
00153 Roma
Biglietti: 10€ intero - 7€ ridotto
Per info e prenotazioni: +39 347 1891714
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Fonte: Ufficio stampa Tiziana Cusmà

Aggiungi commento

Codice di sicurezza
Aggiorna

TOP