I musicisti comici de La Disturbanda si aggiudicano il Premio Gianni Palladino 2015

Scritto da  Domenica, 21 Giugno 2015 

Si è svolta venerdì 5 giugno al Teatro Elfo Puccini la seconda edizione del Premio Comicità dedicato a Gianni Palladino, amico e compagno di tanti attori, interprete dello storico spettacolo ‘Comedians’ che 30 anni fa circa lanciò una quantità di personaggi comici divenuti poi celebri come Claudio Bisio, Paolo Rossi, Renato Sarti e Elio De Capitani, Antonio Catania, Gino e Michele, Gigio Alberti, con la regia di Gabriele Salvatores. Palladino, ottimo cabarettista e attore brillante, è scomparso nel 2008; il vuoto che ha lasciato viene un po’ colmato da questa iniziativa partita lo scorso anno, con cui si vogliono selezionare gruppi comici capaci di far ridere un pubblico smaliziato come quello milanese. Per la serata sono giunte sette compagnie da vari luoghi d’Italia, per l'occasione valutate da una giuria selezionata, composta dai vecchi amici e compagni Gino e Michele, Elio De Capitani, Bebo Storti, Renato Sarti e Claudio Bisio. Ma anche tutti gli spettatori hanno avuto la possibilità di esprimere una preferenza grazie a schede valutative distribuite ovunque nella grande sala del teatro.


PREMIO COMICITÀ GIANNI PALLADINO 2015
giuria composta da Claudio Bisio, Elio De Capitani, Gino Vignali e Michele Mozzati (Gino & Michele), Renato Sarti, Bebo Storti, Giancarlo Bozzo
ospiti speciali Enrico Bertolino - Lucia Vasini - Le Scemette (Il Gruppo vincitore della Iª edizione Premio Palladino 2014)

Diciamo subito che è stata una serata lunga, oltremodo divertente, che il mio gruppo preferito ha raggiunto solo il terzo posto, ex aequo con un altro, che si sono fatte un mucchio di risate, talvolta per motivi del tutto imprevisti, come gli inconvenienti tecnici che hanno portato il presentatore Giancarlo Bozzo, tra l’altro direttore artistico dello Zelig, il mitico cabaret milanese, a risultare comico suo malgrado. I gruppi che si sono esibiti sul palco nel primo segmento della serata sono stati, in ordine di apparizione: lo Zelig Lab Puglia proveniente direttamente dal tacco dello stivale, i milanesi Il gatto e la volpe e The Italian Job e i toscanacci de La Disturbanda. Quindi è stata la volta di un intermezzo con un grandioso Enrico Bertolino che ha dimostrato cosa sia realmente la classe nel monologo comico.

Dopo un breve intervallo, al riaprirsi della scena è salita sul palco Lucia Vasini, altra storica attrice comica che però ha voluto generosamente offrire il suo tempo alla nipote di Gianni Palladino, Alessandra, che aveva trovato nel computer dello zio un testo inedito e ha sfidato la sorte recitandolo in prima persona. Si è intuito come mai lo zio non l’avesse mai favorita nel diventare attrice e Lucia Vasini ha tentato di sostenerla, aiutando un po’ la donna poco preparata a comprendere i ritmi delle battute.

Si sono infine esibiti altri due gruppi in corsa per uno dei tre posti da vincitori: I Sofà e i Tragique Sentimental Song. E’ pure il caso di ricordare che sia all’inizio sia nel corso dello spettacolo sono stati trasmessi filmati in cui Gianni Palladino appariva, fin dagli anni ’90, assieme ad attori oggi celebri e che lo ricordano con profonda simpatia e rimpianto. Un’ironia, la sua, che faceva perno sui movimenti e sulla gestualità contenuta, sui testi sarcastici e mai volgari, sulla capacità di lavorare in squadra ma pure da monologhista. A questo punto si era fatto molto tardi e si è passati alle votazioni, la cui elaborazione ha richiesto un po’ di tempo; nell’attesa, è salito sul palco il primo gruppo premiato con questo Concorso nel 2014, Le Scemette, e la loro esibizione è stata talmente esilarante da far capire l’importanza e l’utilità di simili iniziative, per quanto complesse. Tanto che è stato annunciato che il prossimo Premio Gianni Palladino si svolgerà fra due anni, perché un solo anno è troppo poco per organizzare le cose per bene. Infine è giunto il tanto atteso risultato che ha incoronato il gruppo di musicisti allegri denominati "La Disturbanda". Grande gioia per tutti i giovani artisti insieme sul palco e fine di una serata che ha lasciato gli spettatori col sorriso sulle labbra all’uscita dal teatro e ancora per un bel po’ di tempo.

 

Teatro Elfo Puccini - corso Buenos Aires 33, 20124 Milano
Per informazioni e prenotazioni: telefono 02/00660606, mail Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Orario spettacolo: venerdì 5 giugno ore 21.00
Biglietti: 16.50€ posto unico

Articolo di: Daniela Cohen
Grazie a: Claudia Zambianchi, Ufficio stampa Zelig Cabaret Milano
Sul web: www.elfo.org

Aggiungi commento

Codice di sicurezza
Aggiorna

TOP