"L' Asino d'oro" di Francesco Polizzi apre la stagione del Teatro Arcobaleno

Scritto da  Mercoledì, 11 Ottobre 2017 

Ad aprire la nuova stagione del Teatro Arcobaleno (Centro Stabile del Classico) da domani, giovedì 12 ottobre, e sino a domenica 22 ottobre, va in scena la rilettura de “L’ Asino d’oro” di Apuleio a cura di Francesco Polizzi, che giunge a Roma dopo il successo riscosso al Calatafimi Segesta Festival.

 

La Compagnia Eranos presenta
L’ASINO D’ORO
di Lucio Apuleio
ovvero le metamorfosi
regia Francesco Polizzi
con Francesco Polizzi, Giancarlo Commare, Alessandra De Rosario, Francesca Dinale, Martin Loberto, Vincenzo Iantorno
musiche Francesco Accascina
trucco Ketty Romano

Il giovane Lucio, apprendista mago, dapprima trasformato per errore in asino e poi, attraverso una serie di peripezie, incontri e racconti con maghi, briganti, dee ed animali fantastici, verrà poi restituito alla natura umana grazie all’intervento della dea Iside.Nel mezzo del viaggio il nostro eroe si imbatterà nel racconto di Amore &Psìche, che riproduce in versione di favola esoterica l’intera vicenda e ne svela allo spettatore il carattere iniziatico. Le “Metamorfosi” di Apuleio in un’appassionante avventura on the road, una versione corale e musicale, che si rivela allegoria del percorso spirituale dell’uomo, da bestia ad angelo.La natura, l’architettura, la musica, gli attori, tutto viene amalgamato e trasformato attraverso una fruizione sinestetica, grazie alle magiche vicende narrate da Apuleio e alle performance degli attori.Come in Edipo la vera colpa di Lucio è la sua smania di sapere, quella curiositas, per cui non arretra di fronte a nessun pericolo. Ciò che Lucio vuole imparare dalla maga Panfile – asservire al proprio potere le forze naturali e divine – è la più tragica hybris nella quale possa incorrere una creatura umana, sprofondando in esperienze degradanti che lo portano a conoscere una realtà di dolore, violenza e perversione.Ma lontano dai toni tragici dell’eroe di Sofocle, Lucio trova invece la sua espiazione attraverso la farsa, la commedia buffonesca, la mescolanza di alto e basso, sublime e immondo.


TEATRO ARCOBALENO (Centro Stabile del Classico)
Via F. Redi 1/a - 00161 Roma
Tel./ Fax 06.44248154 - Cell. 320.2773855
e-mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo. - sito: www.teatroarcobaleno.it
dal 12 al 22 Ottobre 2017
giovedì, venerdì e sabato ore 21,00 - domenica ore 17,30

Fonte: Monica Brizzi, Ufficio stampa Teatro Arcobaleno

Aggiungi commento

Codice di sicurezza
Aggiorna

TOP