"Hypnagogia", saggio di diploma di regia di Giovanni Firpo per l'Accademia Nazionale d'Arte Drammatica "Silvio D'Amico"

Scritto da  Domenica, 13 Dicembre 2015 

Domenica 13 dicembre 2015, alle ore 20, al Teatro Studio "Eleonora Duse" di Via Vittoria, debutta lo spettacolo HYPNAGOGIA, saggio di diploma dell'allievo regista Giovanni Firpo. Lo spettacolo sarà replicato fino al 20 dicembre tutte le sere alle ore 20.

 

Accademia Nazionale d'Arte Drammatica "Silvio d'Amico"

HYPNAGOGIA

Saggio di diploma dell´allievo regista
Giovanni Firpo

Teatro Studio "Eleonora Duse" Via Vittoria, 6 Roma
Dal 13 al 20 dicembre 2015 ore 20.00

 

L'hypnagogia, o paralisi del sonno, è un disturbo che tutti noi, nell'infanzia o in particolari periodi della vita, ci troviamo ad affrontare. Si tratta di un breve intervallo tra veglia e sonno, nel quale i sogni e la realtà si confondono, creando terrificanti percezioni di presenze nel cervello assopito e privo degli scudi della logica razionale. È un momento di passaggio durante il quale la narrazione dell'io, che siamo abituati a strutturare durante la veglia, collassa e si frammenta in visioni nate dal subconscio, dalla paura, dall'ossessione e dal rimorso, creando allucinazioni visive e uditive accompagnate da una totale incapacità di reazione (paralisi ipnagogica).

HYPNAGOGIA è il viaggio nella mente di un uomo che continua a risvegliarsi nella stessa stanza, paralizzato nel tempo e nello spazio, assediato da incubi, presenze e frammenti di un passato che non può dimenticare. Una materia nera che il cervello non sa elaborare, se non, forse, col teatro.

HYPNAGOGIA è la continuazione della ricerca avviata dall'allievo regista con "Dreams of dreams" sul tema della visione onirica, in collaborazione col compositore Francesco Leineri. L'indagine sul linguaggio dei sogni si sposta, dopo una favola bianca, con HYPNAGOGIA, sui toni scuri dell'incubo e del subconscio.

Interpreti dello spettacolo lo stesso allievo regista e gli attori diplomati dell'Accademia: Vittoria Faro, Antonio Orlando, Carola Ripani, Giulia Trippetta.
La scena è di Bruno Buonincontri, i costumi di Saverio Galano, le luci di Sergio Ciattaglia.
La colonna sonora è di Francesco Leineri con Free Music Factory

Prenotazione obbligatoria esclusivamente all'infoline 366.6815543
(attiva dal 9 dicembre ore 10.30-13.00 e 14.00-16.00 )

 

Fonte: Ufficio Stampa Laura Belloni per PAV

Aggiungi commento

Codice di sicurezza
Aggiorna

TOP