I migliori spettacoli teatrali del 2017: la classifica di SaltinAria

Scritto da  Sabato, 23 Dicembre 2017 

Una tradizione che si rinnova di anno in anno. La redazione di SaltinAria riannoda i fili della memoria per ripercorrere dodici mesi di teatro, cristallizzandone gli istanti più preziosi. Il nostro personalissimo modo di congedarci dal 2017, celebrando quanto di più emozionante ne abbia popolato i palcoscenici, e di augurare a tutti i nostri lettori di lasciarsi conquistare da una nuova meravigliosa annata teatrale. Ecco a voi i migliori spettacoli teatrali del 2017 secondo SaltinAria.




Edoardo PurgatoriANDREA COVA

Miglior spettacolo
1. “L’effetto che fa”, scritto e diretto da Giovanni Franci - Off/Off Theatre (Roma)
2. “Saved”, di Edward Bond, traduzione di Tommaso Spinelli, regia di Gianluca Merolli - Teatro Vascello (Roma)
3. “Turandot”, di Giacomo Puccini, direttore Pier Giorgio Morandi, progetto creativo di Gianni Forte e Stefano Ricci, regia di Stefano Ricci - Macerata Opera Festival 2017, Sferisterio (Macerata)
4. “The pass” di John Donnelly, traduzione di Valentina De Simone, regia di Maurizio Pepe - Teatro Belli (Roma)
5. “La Sirenetta”, drammaturgia di Giacomo Ferraù e Giulia Viana con il contributo della Compagnia Eco di Fondo, regia di Giacomo Ferraù - Teatro India (Roma)

Miglior drammaturgia
“L’effetto che fa”, drammaturgia di Giovanni Franci

Miglior regia
“Saved”, regia di Gianluca Merolli

Miglior attore
Edoardo Purgatori, per “The pass”

Miglior attrice
Lucia Lavia, per “Saved”

Menzione speciale per Valerio Di Benedetto, Riccardo Pieretti e Fabio Vasco, interpreti di “L’effetto che fa” di Giovanni Franci, per l’estrema sensibilità e intensità emotiva dimostrate nell’incarnare i protagonisti di un tragico evento scolpito nella coscienza collettiva


L'effetto che faDANIELE PIEROTTI

Miglior spettacolo
1. “L’effetto che fa”, scritto e diretto da Giovanni Franci - Off/Off Theatre (Roma)
2. “Se non sporca il mio pavimento. Un mèlo”, drammaturgia di Giuliano Scarpinato e Gioia Salvatori, regia di Giuliano Scarpinato - Macro Testaccio La Pelanda (Roma)
3. “Turandot” di Giacomo Puccini, direttore Pier Giorgio Morandi, progetto creativo di Gianni Forte e Stefano Ricci, regia di Stefano Ricci - Macerata Opera Festival 2017, Sferisterio (Macerata)
4. “Odissea A/R”, liberamente tratto dal poema di Omero, testo e regia di Emma Dante - Teatro Argentina (Roma)
5. “La Sirenetta”, drammaturgia di Giacomo Ferraù e Giulia Viana con il contributo della Compagnia Eco di Fondo, regia di Giacomo Ferraù - Teatro India (Roma)

Miglior drammaturgia
“L’effetto che fa”, drammaturgia di Giovanni Franci

Miglior regia
“Turandot”, progetto creativo di Gianni Forte e Stefano Ricci, regia di Stefano Ricci

Miglior attore
Giulio Forges Davanzati, per “Men in the cities”

Miglior attrice
Francesca Turrini, per “Se non sporca il mio pavimento. Un mèlo”


Le scoperte geograficheILARIA GUIDANTONI

Miglior spettacolo
1. “L’indecenza e la forma” di Giuseppe Manfridi, regia di Marco Carniti - Teatro Argentina (Roma)
2. “La pazza della porta accanto” di Claudio Fava, regia di Alessandro Gassmann - Teatro Menotti (Milano)
3. “L’ora di ricevimento” di Stefano Massini, regia di Michele Placido - Teatro della Pergola (Firenze)
4. “Le scoperte geografiche” di Marco Morana, regia di Virginia Franchi - Teatro Filodrammatici (Milano)
5. “I ragazzi che si amano”, di e con Gabriele Lavia - Teatro della Pergola (Firenze)

Miglior drammaturgia
“Le scoperte geografiche”, drammaturgia di Marco Morana

Miglior regia
ex aequo
“La pazza della porta accanto”, regia di Alessandro Gassmann
“L’indecenza e la forma”, regia di Marco Carniti

Miglior attore
Fabrizio Bentivoglio, per “L’ora di ricevimento”

Miglior attrice
Jalila Baccar per “Violence(S)”


Il secondo figlio di DioSERENA LENA

Miglior spettacolo
1. “Il secondo figlio di Dio” di Manfredi Rutelli e Simone Cristicchi, regia di Antonio Calenda - Teatro Vittoria (Roma)
2. “La paranza dei bambini” di Roberto Saviano e Mario Gelardi, regia di Mario Gelardi - Teatro Piccolo Eliseo (Roma)
3. “Luci della ribalta” di Charlie Chaplin, regia di Giuseppe Emiliani - Teatro Quirino Vittorio Gassman (Roma)
4. “Toto e Vicé” di Franco Scaldati, regia di Enzo Vetrano e Stefano Randisi - Teatro India (Roma)
5. “Scannasurice” di Enzo Moscato, regia di Carlo Cerciello - Teatro Piccolo Eliseo (Roma)

Miglior drammaturgia
“Il secondo figlio di Dio”, drammaturgia di Manfredi Rutelli e Simone Cristicchi

Miglior regia
“Il lavoro di vivere”, regia di Andrée Ruth Shammah

Miglior attore
Fabrizio Gifuni, per “Il Dio di Roserio”

Miglior attrice
Imma Villa, per “Scannasurice”

 

La vita fermaISABELLA POLIMANTI

Miglior spettacolo
1. “La vita ferma”, scritto e diretto da Lucia Calamaro - Teatro India (Roma)
2. “Sei personaggi in cerca d’autore” di Luigi Pirandello, adattamento e regia di Daniele Salvo - Teatro Ghione (Roma)
3. “Una casa di bambola” di Henrik Ibsen, traduzione, adattamento e regia di Andrée Ruth Shammah - Teatro Argentina (Roma)
4. “Copenaghen” di Michael Frayn, regia di Mauro Avogadro - Teatro Argentina (Roma)
5. “Mumble mumble - ovvero confessioni di un orfano d'arte” di Emanuele Salce e Andrea Pergolari, regia di Timothy Jomm - Teatro Cometa Off (Roma)

Miglior drammaturgia
“La vita ferma”, drammaturgia di Lucia Calamaro

Miglior regia
“Sei personaggi in cerca d’autore”, regia di Daniele Salvo

Miglior attore
Marco Quaglia, per “Lonelydays exile”, “Due fratelli”, “Aspettando Godot” ed “Echoes”

Miglior attrice
ex aequo
Anna Cianca, per “Il gioco”
Paola Minaccioni, per “La spiaggia”

Menzione speciale per il progetto “Decameron” di Giovanni Boccaccio, dramaturg Maria Teresa Berardelli, regia di Andrea Baracco - produzione Khora Teatro, in collaborazione con Link Theatre, Centro di Ricerca della Link Campus University

 

Elvira Toni ServilloFRANCESCO GAUDIOSI

Miglior spettacolo
1. “Elvira” di Brigitte Jaques Gallimard, traduzione di Giuseppe Montesano, regia di Toni Servillo - Teatro Bellini (Napoli)
2. “Orestea” di Eschilo, traduzione di Monica Centanni, regia di Luca De Fusco - Teatro Grande (Pompei)
3. “La morte della bellezza” di Giuseppe Patroni Griffi, drammaturgia e regia di Benedetto Sicca - Ridotto del Mercadante (Napoli)
4. “Non ti pago" di Eduardo De Filippo, regia di Luca De Filippo - Teatro Diana (Napoli)
5. “Giocando Con Orlando”, da “Orlando Furioso” di Ludovico Ariosto, adattamento e regia di Marco Baliani - Teatro Bellini (Napoli)

Miglior drammaturgia
“Chiromantica ode telefonica agli abbandonati amori”, drammaturgia di Roberto Solofria e Sergio Del Prete, dai testi di Enzo Moscato, Annibale Ruccello, Francesco Silvestri, Giuseppe Patroni Griffi

Miglior regia
“Non ti pago”, regia di Luca De Filippo

Miglior attore
Toni Servillo, per “Elvira”

Miglior attrice
Gaia Aprea, per “Macbeth”

 

Neri MarcorèFABRIZIO CORGNATI

Miglior spettacolo
1. “Quello che non ho”, drammaturgia e regia di Giorgio Gallione - Teatro Quirino (Roma)
2. “Perlasca. Il coraggio di dire no” di Alessandro Albertin, regia di Michela Ottolini - Teatro India (Roma)
3. “Un borghese piccolo piccolo” tratto dall’omonimo romanzo di Vincenzo Cerami, adattamento e regia di Fabrizio Coniglio - Teatro Eliseo (Roma)
4. “Le prénom” di Matthieu Delaporte e Alexandre de La Patellière, versione italiana di Fausto Paravidino, regia di Antonio Zavatteri - Teatro Parioli Peppino De Filippo (Roma)
5. “Aspettando Godot” di Samuel Beckett, regia di Flavio De Paola- Teatro degli Audaci (Roma)

Miglior drammaturgia
“Perlasca. Il coraggio di dire no”, drammaturgia di Alessandro Albertin

Miglior regia
“Un borghese piccolo piccolo”, regia di Fabrizio Coniglio

Miglior attore
Neri Marcorè, per “Quello che non ho”

Miglior attrice
Alessia Giuliani, per “Le prénom”

 

La guerra dei RosesANDREA DISPENZA

Miglior spettacolo
1. "Road Movie" di Godfrey Hamilton, traduzione di Gian Maria Cervo, regia di Sandro Mabellini - Teatro Elfo Puccini (Milano)
2. "Qui e ora", scritto e diretto da Mattia Torre - Teatro Franco Parenti (Milano)
3. "Pinocchio" da Carlo Collodi, drammaturgia di Antonio Latella, Federico Bellini e Linda Dalisi, regia di Antonio Latella - Piccolo Teatro Strehler (Milano)
4. "Tradimenti" di Harold Pinter, regia di Michele Placido - Teatro Manzoni (Milano)
5. "Bestie di scena", ideato e diretto da Emma Dante - Piccolo Teatro Strehler (Milano)

Miglior drammaturgia
“Pinocchio" da Carlo Collodi, drammaturgia di Antonio Latella, Federico Bellini e Linda Dalisi

Miglior regia
"Sogno di una notte di mezza estate", regia di Giuseppe Scutellà

Miglior attore
Paolo Calabresi, per "Qui e Ora"

Miglior attrice
Ambra Angiolini, per "La guerra dei Roses"

 

Ivan - Fausto Russo AlesiVALENTINA BASSO

Miglior spettacolo
1. "Faust" di Li Meini, progetto e regia di Anna Peschke - Teatro Elfo Puccini (Milano)
2. "Jérusalem", musica di Giuseppe Verdi, direttore Daniele Callegari, regia di Hugo De Ana - Teatro Regio (Parma)
3. "Ivan" da "I fratelli Karamazov" di Fëdor Dostoevskij, riscrittura di Letizia Russo, regia di Serena Sinigaglia - Piccolo Teatro Studio Melato (Milano)
4. "Frankenstein - Il racconto del mostro", Elio De Capitani narra “Frankeinstein, ovvero il Prometeo moderno” di Mary Shelley - Teatro Elfo Puccini (Milano)
5. "Back to Bach", drammaturgia di Giovanna Scardoni, regia di Nicola Ciaffoni - Scatola Magica, Teatro Strehler (Milano)

Miglior drammaturgia
"Ivan" da "I fratelli Karamazov" di Fëdor Dostoevskij, riscrittura di Letizia Russo

Miglior regia
"I promessi sposi", regia di Michele Sinisi

Miglior attore
Fausto Russo Alesi, per "Ivan"

Miglior attrice
Anna Bonaiuto, per "Le Serve"

 

Gabriele LaviaRAFFAELLA ROVERSI

Miglior spettacolo
1. “L'uomo dal fiore in bocca… e non solo” di Luigi Pirandello, adattamento e regia di Gabriele Lavia - Teatro Franco Parenti (Milano)
2. “Laika”, testo e regia di Ascanio Celestini - Teatro Franco Parenti (Milano)
3. “Montagne russe” di Eric Assous, regia di Fabrizio Visconti - Teatro Litta, La Cavallerizza (Milano)
4. “Una festa esagerata”, testo e regia di Vincenzo Salemme - Teatro Manzoni (Milano)
5. “Novecento” di Alessandro Baricco, diretto e interpretato da Corrado d'Elia - Teatro Litta (Milano)

Miglior drammaturgia
“L'uomo dal fiore in bocca… e non solo” di Luigi Pirandello, adattamento di Gabriele Lavia

Miglior regia
“Laika”, regia di Ascanio Celestini

Miglior attore
Gabriele Lavia, per “L'uomo dal fiore in bocca… e non solo”

Miglior attrice
Giulia Lazzarini, per “Emilia”

 

Aggiungi un posto a tavolaSIMONA RUBEIS

Miglior spettacolo
1. “Aggiungi un posto a tavola” commedia musicale di Garinei e Giovannini, regia originale di Pietro Garinei e Sandro Giovannini, ripresa teatrale di Gianluca Guidi - Teatro Brancaccio (Roma)
2. “La gente di Cerami”, racconti di Vincenzo Cerami adattati da Aisha Cerami, regia di Norma Martelli - Teatro Vascello (Roma)
3. “M’accompagno da me”, di e con Michele La Ginestra, regia di Roberto Ciufoli - Teatro Sistina (Roma)
4. “Così è (se vi pare)” di Luigi Pirandello, regia di Marcello Amici - Giardino della Basilica dei Santi Bonifacio e Alessio all’Aventino (Roma)
5. “Ring” di Léonore Confino, regia di Massimiliano Vado - Teatro della Cometa (Roma)

Miglior drammaturgia
“Il penitente” di David Mamet, dramaturg Nicoletta Robello Bracciforti, traduzione di Luca Barbareschi

Miglior regia
“Aggiungi un posto a tavola”, regia originale di Pietro Garinei e Sandro Giovannini, ripresa teatrale di Gianluca Guidi

Miglior attore
ex aequo
Michele La Ginestra, per “M’accompagno da me”
Massimo Wertmuller, per “La gente di Cerami”

Miglior attrice
Anna Ferruzzo, per “La gente di Cerami”

 

Call of duty - fake versionDANIELA COHEN

Miglior spettacolo
1. “Call of duty, fake version” di Tatiana Olear, regia di Manuel Renga - Teatro Libero (Milano)
2. “Le Olimpiadi del 1936” di Federico Buffa, Emilio Russo, Paolo Frusca e Jvan Sica, regia di Emilio Russo e Caterina Spadaro - Teatro Menotti (Milano)
3. “Tanti lati - Latitanti” di Alessandro Besentini, Francesco Villa, Antonio De Santis e Alberto Ferrari, regia di Alberto Ferrari - Teatro Nuovo (Milano)
4. “Ho scritto Italia sulla sabbia”, di Eka - Teatro Delfino (Milano)
5. “Schegge” di Maria Cassi - Teatro Franco Parenti (Milano)

Miglior drammaturgia
“Il nome della rosa” di Umberto Eco, versione teatrale drammaturgica di Stefano Massini

Miglior regia
“Cancun” regia di Marco Mattolini

Miglior attore
Alessandro Albertin, per “Perlasca, Il coraggio di dire no”

Miglior attrice
Monica Faggiani, per “Assassine”

 

Aggiungi commento

Codice di sicurezza
Aggiorna

TOP