"Arlecchino servitore di due padroni" con Ferruccio Soleri, regia di Giorgio Strehler, in scena al Teatro Argentina di Roma dal 4 dicembre

Scritto da  Redazione Teatro Mercoledì, 28 Novembre 2012 

Dal 4 al 16 dicembre al Teatro Argentina in scena il capolavoro goldoniano di Giorgio Strehler, “Arlecchino servitore di due padroni” con protagonista l’ottantatreenne Ferruccio Soleri, attore della più lunga performance di teatro nello stesso ruolo in uno spettacolo che da 65 anni conquista le platee di tutto il mondo.

 

 

 

 

 

 

TEATRO ARGENTINA
4 |16 dicembre 2012

 

E’ uno degli appuntamenti di prestigio dell’intera Stagione teatrale della capitale l’Arlecchino servitore di due padroni di Goldoni nella storica regia di Giorgio Strehler, messa in scena da Ferruccio Soleri, da oltre 50 anni suo magistrale interprete nel ruolo di Arlecchino, previsto dal 4 al 16 dicembre al Teatro Argentina.
Secondo spettacolo del cartellone della sala di Largo Argentina, l’Arlecchino di Strehler/Soleri viene proposto dal Teatro di Roma dopo molti anni di assenza dai palcoscenici della capitale, offrendo al pubblico l’occasione di rivedere, o di vedere per la prima volta, un autentico capolavoro della scena italiana del ‘900, che da 65 anni conquista le platee di tutto il mondo. Un successo che si è rinnovato nel corso delle tante riprese dell’allestimento, che ha collezionato dal 1947 ad oggi oltre 2800 recite, la maggior parte delle quali con Ferruccio Soleri nei panni della popolare maschera veneziana.
Ad accompagnare in scena l’83enne maestro toscano gli attori Enrico Bonavera, Giorgio Bongiovanni, Francesco Cordella, Leonardo De Colle, Alessandra Gigli, Stefano Guizzi, Pia Lanciotti, Tommaso Minniti, Katia Mirabella, Fabrizio Martorelli, Stefano Onofri, Annamaria Rossano, con i suonatori Leonardo Cipiani, Francesco Mazzoleni, Elisabetta Pasquinelli, Emanuele Piccinini, Celio Regoli.
Le scene sono di Ezio Frigerio, i costumi di Franca Squarciapino, le luci di Gerardo Modica, le musiche di Fiorenzo Carpi, i movimenti mimici di Marise Flach.
La storia di Arlecchino servitore di due padroni, diceva Giorgio Strehler, è “memoria vivente…Arlecchino è sempre uguale e sempre diverso…è libero dal tempo che passa”.
Come un inarrestabile fiume in piena la commedia scivola via tra giochi, burle, lazzi, bisticci, intrighi, malinconie e trepidazioni, raccontata con il malizioso, tenero sorriso della maschera più famosa al mondo che, con la sua allegra brigata di comici e musici, ancora una volta, ci conquisterà.
Lo spettacolo è una produzione del Piccolo Teatro di Milano - Teatro d’Europa

 

Orario rappresentazioni:
martedì, mercoledì e venerdì ore 21.00 I giovedì e domenica ore 17.00 I sabato ore 19.00
Durata: 3 ore con due intervalli

 

 

TEATRO ARGENTINA - 4 |16 dicembre 2012
Ufficio promozione Teatro di Roma: tel. 06.684.000.346, fax 06.684.000.360
Sito internet: www.teatrodiroma.net
Biglietteria Teatro Argentina: tel.06.684.000.311

 

 

Fonte: Ufficio Stampa Teatro di Roma

 

 

TOP