Romeo e Giulietta. Ama e cambia il mondo”, il musical prodotto da David e Clemente Zard, è tornato a calcare i palcoscenici italiani con un nuovo tour che si concluderà a Roma con quattro recite al Palalottomatica prima della pausa estiva: venerdì 1 giugno alle ore 21, sabato 2 giugno alle ore 16 e alle 21, e domenica 3 giugno alle ore 17. Un ritorno a grande richiesta, dopo due anni di assenza, e che ha riscontrato ancora un grande successo di pubblico (solo a Milano è stato in scena per 3 settimane durante questa stagione, e ad ottobre si replica agli Arcimboldi).

Undici titoli in abbonamento più due fuori abbonamento, per un totale di tredici spettacoli, compongono il ricco cartellone 2018/19 della stagione del Teatro della Cometa. Un teatro vivo deve essere capace di osservare e interpretare il presente. È per questo che la stagione 2018/2019 si diverte a mescolare le carte per soddisfare gusti e sensibilità diverse. Un programma variegato che si caratterizza per la qualità e la raffinatezza delle proposte.

Una vela che naviga in un mare di parole per trovare quelle vere, autentiche, responsabili, capaci di descrivere il viaggio, consolarlo e continuare cosi un racconto umano, sperando che venga condiviso. É questa la “copertina della stagione” 2018/2019 del Piccolo Teatro di Milano offerta al teatro dall'artista Emilio Isgrò. Si intitola “La scoperta delle parole”, ed è un manifesto poetico, che evoca il senso dell'attività del Piccolo Teatro: la responsabilità di interpretare il presente tra l'accatastarsi dei ricordi e la sedimentazione della memoria.

È affidata al divertente testo di Giulia Ricciardi, «Parzialmente stremate», l’apertura della stagione 2018/2019 del Teatro Golden. A partire dal 25 settembre, saranno sette le commedie che si succederanno nella struttura di via Taranto, oltre ai quattro lavori fuori abbonamento. Nel corso dell’anno non mancherà il consueto appuntamento con il «Max Maglione show», spettacolo i cui proventi saranno destinati all’associazione Peter Pan.

Martedì 8 maggio è stata presentata la stagione 2018/2019 del Teatro Sala Umberto, la diciassettesima con la direzione artistica di Alessandro Longobardi. Un cartellone all’insegna della drammaturgia contemporanea e della musica, con una particolare attenzione ai giovani e ad un umorismo sempre acuto e sobrio.

Il Consiglio di Amministrazione del Teatro di Roma, presieduto da Emanuele Bevilacqua e del quale fanno parte Cristina Da Milano, Nicola Fano, Raffaele Squitieri, ha rinnovato l’incarico al direttore Antonio Calbi per il prossimo triennio. Nominato direttore dello Stabile capitolino nel maggio 2014, Antonio Calbi ha concluso il suo primo mandato e il nuovo triennio di direzione lo vedrà in carica fino ad aprile 2021.

TOP