Presentazione del secondo volume dei testi di Grotowski, Università La Sapienza - venerdì 13 novembre

Scritto da  Lunedì, 09 Novembre 2015 

L’edizione italiana degli scritti di Jerzy Grotowski, Testi 1954-1998 – la prima a vedere la luce dopo l’edizione polacca del 2013 – si articola in quattro volumi pubblicati con cadenza semestrale a partire dall’autunno 2014, nella collana “Oggi, del teatro” diretta da Roberto Bacci e Carla Pollastrelli, per i tipi de La casa Usher. L’edizione raccoglie interventi, articoli, saggi, incontri pubblici, conferenze, conversazioni e interviste: la biografia creativa e intellettuale di uno dei grandi maestri eretici e riformatori del teatro del Novecento attraverso le sue parole. I sottotitoli dei quattro volumi fanno riferimento alle tappe essenziali del percorso creativo di Grotowski e sono nell’ordine: La possibilità del teatro, Il teatro povero, Oltre il teatro, L’arte come veicolo.

 

Jerzy Grotowski, Testi 1954–1998
II Volume, Il teatro povero (1965-1969)

Il primo volume, che comprende interventi, articoli, reportage, scritti e interviste – in massima parte inediti – pubblicati in Polonia nel periodo tra il 1954 e il 1964, è uscito nel novembre del 2014 con il sottotitolo La possibilità del teatro.

Il secondo volume – disponibile dallo scorso maggio in libreria – raccoglie scritti, interventi e interviste che risalgono al periodo tra il 1965 e il 1969, ovvero agli anni della maturità artistica di Grotowski e dell’affermazione del Teatro Laboratorio nel mondo. Il volume include in una nuova traduzione dagli originali polacchi e, in alcuni casi, in una nuova versione, anche i testi canonici di Grotowski contenuti nella storica edizione del 1968 di Towards a Poor Theatre, uscita in inglese per iniziativa di Eugenio Barba. Le nuove traduzioni rivelano una complessità inaspettata in testi che hanno fatto la storia del teatro del Novecento.
Oltre a una serie di interviste e ad altri scritti notevoli, inediti in Italia, questo secondo volume contiene interventi fondamentali che risalgono alla fine degli anni Sessanta quando Grotowski, da un lato, riassume – alla luce dei primi dieci anni di attività del Teatro Laboratorio – il senso e l’evoluzione delle sue ricerche, dall’altro lascia già intravedere una prospettiva oltre il teatro che si concretizzerà, negli anni Settanta, nella fase del parateatro e della “cultura attiva”.

Questa nuova edizione – a cura di Carla Pollastrelli (anche traduttrice) in collaborazione con Thomas Richards e Mario Biagini – è una opportunità di avvicinarsi o riavvicinarsi alla visione radicale e alla straordinaria sapienza artigianale di uno dei grandi innovatori del teatro del Novecento.

Jerzy Grotowski, Testi 1954–1998
Presentazione del II Volume, Il teatro povero (1965-1969)
a cura di Carla Pollastrelli
in collaborazione con Thomas Richards e Mario Biagini
incontro a cura di Carla Pollastrelli e Guido Di Palma

Venerdì 13 novembre - Facoltà di Lettere e Filosofia
P.le Aldo Moro 5, 00185 Roma, Aula 1 ore 11.00

Aggiungi commento

Codice di sicurezza
Aggiorna

TOP