Presentazione del libro "Fronti interni. Esperienze di guerra lontano dalla guerra 1914-1918"

Scritto da  Sabato, 25 Ottobre 2014 

Martedì 28 ottobre 2014, alle ore 17.00 presso la Biblioteca di storia moderna e contemporanea, Palazzo Mattei di Giove (Via Michelangelo Caetani 32, Roma), verrà presentata l’opera Fronti interni. Esperienze di guerra lontano dalla guerra 1914-1918 a cura di Andrea Scartabellati, Matteo Ermacora, Felicita Ratti, Edizioni Scientifiche Italiane, 2014. Intervengono: Andrea Fava, Catia Papa. Coordina: Rosanna De Longis.

Fronti interni s’interroga sull’impatto delle molteplici modernità attivate dalla guerra, intendendo approfondire la dimensione locale ma non localistica del primo conflitto mondiale. Sviluppa la riflessione storiografica su temi come: le condizioni materiali e sanitarie, i dati strutturali ed economici, l’impatto degli assetti militari di retrovia sulle vicende di vita quotidiane, le politiche amministrative di gestione del territorio e delle popolazioni, le interrelazioni e gli attriti sorti tra le aree urbane e gli hinterland di riferimento economico e culturale. Le realtà prese in esame sono: Montepulciano, il Montefeltro, Viareggio, Padova, Ribolla e Valdarno, Aosta, Pavia, Udine, Trieste, Milano, Colorno, Bologna, Traunstein (Baviera) e Buenos Aires. Mediante l’investigazione e la comparazione dei singoli casi-studio e ponendo attenzione alla periodizzazione e alle tappe della mobilitazione bellica, la pubblicazione si propone di rintracciare le tipicità e gli elementi comuni degli oggetti indagati sullo sfondo unitario dominato dal contesto bellico.

Matteo Ermacora, dottore di ricerca in storia sociale, insegna nelle scuole secondarie superiori e, come docente a contratto, Storia del lavoro presso l’Università Ca’ Foscari. I suoi interessi di ricerca ruotano attorno alla Grande guerra, all’emigrazione, al lavoro femminile e minorile.

Felicita Ratti ha studiato Relazioni internazionali ed Analisi dei conflitti nel mondo contemporaneo. Si occupa principalmente di storia sociale, economica e della medicina nella prima metà del Novecento, e di insegnamento dell'italiano come lingua straniera.

Andrea Scartabellati, dottore di ricerca, ha studiato storia e antropologia. Ha dedicato le sue ricerche alla storia della follia e della povertà. Lavora come responsabile delle biblioteche per NCTM Studio Legale Associato.

Rosanna De Longis è vicedirettrice della Biblioteca di storia moderna e contemporanea..

Andrea Fava ha insegnato Storia contemporanea al Dipartimento di Scienze Politiche della Sapienza Università di Roma.

Catia Papa è Ricercatore in Storia contemporanea e svolge la sua attività didattica presso il Dipartimento di Economia e Impresa dell'Università degli Studi della Tuscia.

Per informazioni: Biblioteca di storia moderna e contemporanea.

Aggiungi commento

Codice di sicurezza
Aggiorna

TOP