Presentazione del libro "Carlo Gesualdo e le dame di Ferrara" di Lina Lo Giudice, La Stamperia del Principe

Scritto da  Redazione Cultura Sabato, 22 Marzo 2014 

Mercoledì 26 marzo 2014, alle ore 17.00 presso la Biblioteca di storia moderna e contemporanea (Palazzo Mattei di Giove - Via Michelangelo Caetani 32 – 00186 Roma), in collaborazione con Conservatorio di Santa Cecilia - Alziamo il volume - Dipartimento di didattica della musica e dello strumento, verrà presentata l’opera Carlo Gesualdo e le dame di Ferrara di Lina Lo Giudice, La Stamperia del Principe, 2013. Intervengono: Carla Conti, Franco Ferrarotti, Roberto Giuliani, Luigi Lombardi Satriani. Coordina: Giuliana Limiti.

 

 

 

 

 La figura di Carlo Gesualdo è diventata negli ultimi decenni molto popolare tra i cultori della musica del Cinque–Seicento. Ha contribuito a questa fama il carattere avventuroso della vita del Principe di Venosa, (…) ma più conta certamente l’eccezionalità di una passione per la musica che va ben oltre l’attività gentile e galante, complemento necessario al perfetto principe e uomo di corte, e deriva dalla necessaria espressione di una sensibilità originalissima, tormentata, precorritrice di moderne, per quanto ancora lontanissime, dissonanze. Lina Lo Giudice ha fatto un notevole lavoro di ricerca che ha reso poi fruibile mediante uno stile assai godibile, dove traspare il piacere e vorrei dire il divertimento di quella ricerca. Ne esce un affresco che, dai confini non molto estesi della vita di Carlo Gesualdo da Venosa (1566–1613), si allarga a comporre un vasto quadro storico che va risalendo agli inizi dell’età moderna e alla Riforma Protestante. La seconda parte del libro si compone di quattro appendici che corrispondono a quattro dizionari. I primi due sono dei Musicisti contemporanei di Carlo Gesualdo e – parallelamente – delle Musiciste contemporanee al Principe. La terza e la quarta appendice contengono rispettivamente una piccola biografia delle Dame del Concerto di Ferrara e le biografie di alcune donne di potere in Italia tra il ‘500 e il ‘600. Completa l’apparato un glossario dei termini musicali. (Piera Mattei)


Lina Lo Giudice è stata Provveditore agli studi e Direttore Generale del Ministero della Pubblica Istruzione. I suoi studi e le sue ricerche privilegiano il settore educativo e socio-politico, in costante collaborazione con le università di Messina, Palermo e Roma. Ha pubblicato saggi in volumi e riviste, è stata autrice di numerosi progetti culturali ed educativi, anche di ambito internazionale. È stata Rettore dell'Università per l'educazione permanente di Castel Sant'Angelo. È presidente dell'Accademia italiana di poesia e dell'Associazione culturale Telemacus e collabora al Dottorato in Storia d'Europa dell'università "La Sapienza", coordinato dalla professoressa Giovanna Motta.


Carla Conti insegna Direzione di coro e repertorio corale al Conservatorio di Santa Cecilia di Roma.


Franco Ferrarotti, sociologo, è professore emerito di Sociologia alla Sapienza Università di Roma.


Roberto Giuliani, musicologo, insegna Metodologia della ricerca musicologica e Musica e nuovi media presso il Conservatorio "Santa Cecilia" di Roma.


Giuliana Limiti ha insegnato educazione comparata all'Università Sapienza di Roma. Sovrintendente onorario dell'Archivio Storico della Camera, lo ha riorganizzato e reso consultabile.


Luigi Lombardi Satriani, antropologo, ha insegnato alla Sapienza Università di Roma ed è stato Preside della Facoltà di lettere e filosofia dell'Università della Calabria.


Per informazioni: Biblioteca di storia moderna e contemporanea

 

TOP