Libro "Bisticcio di Natale" di Berardino Iacovone

Scritto da  Redazione Cultura Giovedì, 19 Dicembre 2013 

Le feste di Natale sono arrivare e si sa ... l'atmosfera natalizia è sempre fonte di ispirazione per molti artisti. Così è stato anche per il giovane autore Berardino Iacovone, che giunge alla sua seconda pubblicazione con il libro "BISTICCIO DI NATALE", una favola illustrata per bambini molto divertente.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Questo secondo libro dell'autore, edito da Le Brumaie, racconta con semplicità e ironia una vicenda inaspettata e molto particolare: quest'anno Babbo Natale e la Befana hanno litigato talmente tanto da finire dritti dritti nell'aula del gran giudice delle feste, il sig. Pasquale Coniglio. Il motivo? La sciocca contesa su chi dei due possa essere la figura più amata dai bambini! Ma siamo proprio sicuri che in realtà non si nasconda dell'altro?

 

Questo è il primo libro che Berardino Iacovone dedica ai più piccoli, la prima opera dal titolo "TRA DOMANDE E RISPOSTE" del 2012 raccoglieva poesie e racconti d'una certa levatura dedicati ai curiosi delle dinamiche della vita e dei suoi perchè. Ma come mai questo passaggio?

 

Spiega Iacovone: "Convivo ogni giorno con svariate personalità, e ognuna di queste chiede il suo giusto spazio emotivo e artistico. Non mi pongo mai l'obbligo di procedere in una sola direzione per mantenere un certo "stile", qualcuno direbbe "versatile" ma a me piace definirmi "libero". Spesso l'animo più serioso e profondo trova equilibrio con quello più semplice, gioioso e fanciullesco e in questi momenti è bello raccontare storie che mi riportano a quella dimensione che si vive da piccoli dove tutto sembra più bello. E' una favola per bambini sì, ma anche per i grandi che come me amano qualche volta sentirsi ancora piccoli."

 

"BISTICCIO DI NATALE" si avvale della meravigliose illustrazioni di Giovanna Giuliano, ed è possibile ordinarlo in libreria e sul web, o rivolgendosi direttamente alla casa editrice via mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

 

TOP