"Legittimità e relazione simbolica in George Herbert Mead" di Guido Simone Neri

Scritto da  Venerdì, 06 Febbraio 2015 

Martedì 10 febbraio 2015, alle ore 17.30 presso la Biblioteca di storia moderna e contemporanea, (Palazzo Mattei di Giove - Via Michelangelo Caetani 32, Roma), verrà presentata l’opera Legittimità e relazione simbolica in George Herbert Mead di Guido Simone Neri (Aracne, 2014). Ne discutono con l’Autore: Rosa Maria Calcaterra, Guido Baggio.

George Herbert Mead (1863–1931), filosofo americano pragmatista a cavallo tra Ottocento e Novecento, ha trattato la tematica della legittimità dell’azione sociale in relazione al processo simbolico nella comunicazione inter-individuale. Infatti, come si vedrà nel libro, questi aspetti per Mead sono inseparabili anche quando si tratta di questioni inerenti al pensiero politico, che nella sua concezione è estremamente interconnesso con le procedure di simbolizzazione del contesto sociale verso cui si riferisce. L’eredità storica di George Herbert Mead è stata raccolta da molti studiosi di diversi ambiti disciplinari che spaziano dalla filosofia alla psicologia sociale e alla sociologia. Infatti, per Mead, come alcuni decenni più tardi per la sociologia della conoscenza di ispirazione fenomenologica, l’universo simbolico è una totalità significativa che spiega e giustifica tutti i diversi ambiti che compongono il mondo sociale. L’opera di George Herbert Mead viene quindi ad assumere un ruolo di primaria importanza nel rapporto tra la filosofia europea (tedesca in particolare) e quella americana.

Guido Simone Neri si è laureato in filosofia all’Università degli Studi Roma Tre con una tesi sui rapporti tra pragmatismo, interazionismo simbolico e fenomenologia nel pensiero di George Herbert Mead e in Sociologia alla “Sapienza” Università di Roma, dove ha collaborato con la cattedra di Sociologia della Conoscenza, con una tesi sul linguaggio e sulla interazione sociale nella sociologia di Erving Goffman. Gran parte del suo lavoro di ricerca verte sull’influenza reciproca tra linguaggio e interazione sociale. Attraverso la Frame Analysis of Talk elaborata da Erving Goffman ha cercato di porre le basi di un confronto interdisciplinare sul problema del significato nel discorso ordinario e nell’interazione sociale. Cofondatore con Fabio Nicolosi e Giovanni Feliciani della collana di studi Storici, Filosofici e Umanistici «Tempora» (Bibliosofica, Roma), si occupa da anni di argomenti filosofici e antropologici della storia della cultura occidentale, con particolare riferimento alle problematiche simboliche della società contemporanea attraverso una ricostruzione del suo DNA culturale.

Rosa Maria Calcaterra insegna Filosofia della conoscenza all’Università di Roma Tre.

Guido Baggio insegna storia della filosofia moderna all'Università Ponteficia Salesiana.

Aggiungi commento

Codice di sicurezza
Aggiorna

TOP