"God save the drag queen" di Sara Perro

Scritto da  Domenica, 25 Gennaio 2015 

Dall’officina al palco, un viaggio memorabile tra arte, piume e paillettes

Per capire ci si deve mettere comodi, senza pregiudizi e seguire lo spettacolo.
Lasciarsi illuminare dalla luce riflessa dalle paillettes e iniziare a vedere.

Dario, in arte Barbie Bubu, fa il meccanico, ma all’occorrenza sa trasformare l’officina in uno showroom luccicante e fornitissimo. Lo sa bene Vladimir Luxuria che una volta si è ritrovata senza parrucca a poche ore dall’inizio di uno spettacolo. Fortunatamente vicino a dove lavora Dario.

Maga Mela ha un gruppo Facebook creato per lei dai suoi fan: un portavoce, riporta le opinioni e i commenti della drag queen su fatti quotidiani o, più spesso, sulle vicende dei Reali (argomento che sembra toccarla molto da vicino!).
Da qualche anno c’è un nuovo “sindacato”: l’Acidqas, l’Associazione Culturale Italiana Drag Queen, Affini e Sostenitori. L’idea è di Giorgio Pitteri, in arte Kelly Minogue, impegnatissimo a far conoscere il lavoro e la preparazione che c’è dietro ogni costume, personaggio e spettacolo.

A raccogliere queste e molte altre storie è stata Sara Perro, giornalista piemontese e inviata speciale per la casa editrice digitale Zandegù, che ha perlustrato l’Italia, blocknotes alla mano, cominciando dal backstage dell’ultima edizione di Miss Drag Queen Italia, manifestazione irriverente e colorata che ogni anno, dal 2003, invade Torre del Lago Puccini (Viareggio).
L’ebook God save the drag queen. Dall’officina al palco, un viaggio memorabile tra arte, piume e paillettes è una vera e propria indagine narrativa a più voci, che racconta un mondo scintillante e per tanti aspetti ancora sconosciuto. Un mondo in cui spesso si entra per curiosità o per tener fede a una scommessa, ma dal quale è difficile staccarsi.
Sara Perro si accosta con curiosità, sensibilità e delicatezza alle tante storie diverse, realizzando una carrellata di persone e personaggi fuori dal comune e pieni di cose da dire: vengono messi sotto la lente d’ingrandimento temi tosti, come la difficoltà di mostrarsi per quello che si è davvero all’interno di una comunità, ma soprattutto viene valorizzata la normalità di chi decide di cimentarsi con impegno e dedizione nella costruzione di un personaggio da mettere in scena. Anche solo per divertimento.

Entrare nel mondo delle drag queen mi ha permesso di conoscere persone interessanti, simpatiche, preparate, con la voglia di divertirsi. Vorrei che dopo aver letto l’ebook venisse la voglia di partecipare a una serata con loro. Di andare a vedere un loro spettacolo. Come di qualsiasi altro artista. Perché è questo ciò che sono e che fanno”.

L’ebook sarà in vendita a partire dal 9 febbraio sullo shop del sito www.zandegu.it e sulle principali librerie digitali quali Amazon, iTunes Store, laFeltrinelli.it, Ultima Books e Bookrepublic.

Per maggiori informazioni: www.zandegu.it

Fonte: Ufficio stampa Irene Roncoroni

Aggiungi commento

Codice di sicurezza
Aggiorna

TOP