"Epicentro Mediterraneo". Raccontare il mondo nuovo. Martedì 19 agosto - Taranto

Scritto da  Lunedì, 18 Agosto 2014 

Presso lo Yachting Club Il porticciolo, via Ombrine 4 San Vito (Taranto), interverranno Sandro Petrone, conduttore e inviato speciale Tg2 e Ilaria Guidantoni, giornalista e scrittrice.

Accompagnati in musica da Martino De Cesare col gruppo Vibrazioni Mediterranee e dalla cantautrice Iole Cerminara col pianista Francesco Sforza

 

L’Italia, striscia allungata nel centro del Mediterraneo, è radicalmente cambiata negli ultimi anni diventando la scialuppa di approdo dei migranti del sud del mondo. Le lingue che si parlano qui, le culture, le identità e i casi umani che si mescolano in un nuovo melting pot, costringono non solo ad un radicale cambiamento di gestione istituzionale, ma prima ancora ad un racconto diverso della realtà.

Chi e con quali strumenti racconterà agli italiani cos’è l’Italia oggi? Qual è il baricentro Mediterraneo, mentre intorno infuriano conflitti che sembrano far precipitare tutto nel caos? Chi è il nuovo popolo ‘italiano’ (oltre il 10% stranieri arrivati da fuori, meno del 90% stranieri in una Patria che non riconoscono più)?

La dimensione del viaggio porta l’inviato e lo scrittore altrove, spinti dalla necessità di dar conto di una cronaca che si trasforma in cambiamenti storici drammatici e ineluttabili, con l’entusiasmo di perdersi nell’altro che lotta con la diffidenza per l’invasione di campo, con la percezione della distanza che mette a dura prova la consapevolezza di corrispondenze mediterranee.

Così, passando per le emozioni, la cronaca si fa novella nei racconti di Ilaria Guidantoni e diventa viaggio di ritorno, il bisogno di riscoprire il nostro Mediterraneo vicino e lontano.

E così, Sandro Petrone, il cronista sfuggito alle secche italiane ed abituato a raccontare il Mondo, ora guarda al Mondo in casa propria. Come negli anni Settanta, a contatto con l’esplosione di una nuova realtà, cronaca e racconto si fondono. Si urla, si denuncia, si canta...

E, come negli anni Settanta, torna la voglia di scrivere canzoni che nascono dalla cronaca. Sandro Petrone risale alla propria originaria vena di cantautore, attraverso i suoni di Martino De Cesare col Gruppo Vibrazioni Mediterranee e la voce della cantautrice Iole Cerminara assieme al pianista Francesco Sforza.

 

Aggiungi commento

Codice di sicurezza
Aggiorna

TOP