Lo scorso 10 febbraio Skira Editore ha presentato un suo volume, intitolato Urban Art Renaissance, ENERGY BOX, Milano la prima grande mostra a cielo aperto. Sono intervenuti Nicolas Ballando dell’Urban Art Renaissance, Alberto Martinelli della Fondazione AEM e il celebre critico e storico dell’arte Flavio Caroli. Al loro fianco Davide Atomo Tinelli, l’ideatore di Energy Box insieme a Evoluzioni Urbane, oltre a diversi altri artisti, autori dei dipinti e disegni realizzati sulle centocinquanta e oltre centraline semaforiche di Milano. Il tutto si è svolto nel bookstore della Triennale milanese, dando massimo lustro a uno stile che fino a poco tempo fa si chiamava ‘di strada’.

Primo lungo metraggio del palestinese Mulayad Alayan, commedia amara in arrivo in Italia il 25 febbraio 2016, è girato con un tocco minimalista, anche nei dialoghi. Bianco e nero vintage con un taglio iper-realista di grande raffinatezza nella sua semplicità. Quasi un omaggio, forse involontario, al cinema neorealista nostrano con una nota di rassegnazione e ineluttabilità, che racconta un Medioriente dove i conflitti non finiranno mai.

Come un aquilone su…MACRO Testaccio

Scritto da Lunedì, 15 Febbraio 2016

E’ bello immaginarsi come un aquilone, perché il suo vagabondaggio è leggero, lento e permette di vedere dall’alto la realtà in un viaggio rallentato e più attento a ciò che si incontra. La condizione di aquilone è formidabile, per quel necessario distacco dalle cose terrene per poterle guardare da un altro punto di vista. Avere la capacità di sollevarsi dal suolo almeno di qualche metro: dall’alto le cose sembrano diverse, quello che è grande diventa più piccolo e se acquisiamo la capacità di distaccarci da tutto allora sarà tutto diverso, più facile, più semplice. Piccole lezioni di volo! E per volare bisogna imparare ad essere leggeri, a lasciare a terra tante cose. In questo senso siamo tutti a scuola, riuscire ad identificarsi nell’aquilone fino a perdersi, fino ad essere quell’aquilone…

Dal 5 febbraio al 30 aprile 2016

CAOS - centro arti opificio siri, ospita, dal 5 febbraio 2016, la mostra Elliot Erwitt ICONS, un progetto espositivo di Civita e SudEst57, a cura di Biba Giacchetti, promossa dal Comune di Terni in collaborazione con Indisciplinarte.

Il Teatro Sociale di Como, accanto al Duomo, è una realtà importante per la città e anche di riferimento nel mondo del teatro da sempre ma è soprattutto uno spazio multifunzionale da vivere, soprattutto oltre gli spettacoli. Questa la scommessa del Direttore che ci ha fatto da guida per un a visita dietro le quinte.

L’incontro del 12 gennaio è il primo appuntamento di 5x15 Italia del 2016, svoltosi al Circolo Filologico Milanese (Via Clerici,10). Protagonisti della serata Clelia Sedda, presidentessa "Errori Associati" e ideatrice e direttrice artistica di "Error Day, giornata mondiale dell'errore”; Edoardo Boncinelli, biologo e insegnante di filosofia, autore di diverse pubblicazioni; Iolanda Pensa professionista che si occupa di sistemi di produzione e distribuzione del sapere, con un’attenzione particolare a biennali e festival internazionali, arte contemporanea africana, Wikipedia e licenze libere; Luca Maria Olivieri, archeologo, direttore della Missione Archeologica Italiana in Pakistan e responsabile del progetto ACT-Field School nella valle dello Swat e Pietro Pensa, sindaco di Esino Lario, ingegnere civile strutturista, collaboratore per la preparazione dell'evento Wikimania Esino Lario 2016.

TOP