Giovedì 30 Maggio 2013 al Filmstudio prosegue la programmazione di film sperimentali e d’artista che vertono su programmi tematici. In questa nuova serie di proiezioni dal titolo Desiderio: versione fantastica della realtà è possibile ravvisare desideri, pulsioni o metafore sessuali, che differenziandosi dalle preferenze e dai gusti personali prefigurano alcuni aspetti psicologici, sociali e culturali delle tensioni emotive e dell’erotismo.

All’interno dell’iniziativa Il maggio dei Libri 2013, dal 18 maggio al 15 giugno, i principali luoghi di aggregazione del Municipio 7 di Roma saranno attraversati dal Busbook!, una biblioteca itinerante che metterà a disposizione gratuita dei cittadini oltre 800 libri.

Per chi è cresciuto con il mito del reporter, dell’immersione totale nel vissuto, nel racconto della realtà attraverso gli odori, la polvere, il contatto diretto, la contaminazione in genere, la virtualità è disorientante. Non sempre però rappresenta una scelta di comodo, una rinuncia, un segno di distacco. Può essere un altro modo per dirci del mondo che cambia, del fermento che attraversa realtà lontane che diventano così vicinissime e per di più in tempo reale. Non solo ma qualche volta la rete è capace di emozionare perché svela un altro modo di essere uomo. Anche lo smartphone è un oggetto che ci dice molto di chi siamo come in passato lo era la gestualità di intingere una penna nel calamaio e in fondo l’occhio e il fiuto di un fotografo e di un giornalista restano sempre il centro di quello che ci viene restituito.

Un artista libanese naturalizzato italiano apre il dialogo tra Oriente e Occidente, nel segno della giovinezza e della libertà, per rispondere alle domande delle rivolte arabe. La Vespa, simbolo della creatività produttiva italiana, evocatrice di libertà e di mettersi in cammino, sposa idealmente la rivoluzione e l’aspirazione alla dignità e alla giustizia. Oggi il Museo Piaggio, sede della mostra, diventa il simbolo della reattività alla crisi dove, in un territorio minato nella sua economia, l’impresa scommette sulla cultura nella convinzione di poter cambiare mentalità. E qualcosa si è mosso. La mostra nasce insieme al workshop “Nobody said it was easy”, che mostra la possibilità di aprire l’azienda alla formazione.

Ghitta Carell e il potere del ritratto

Scritto da Mercoledì, 08 Maggio 2013

La fotografia del “meglio” per chi è considerata “la signora del ritocco” e “la fotografa dei potenti”, preferibilmente aristocratici a meno che non si trattasse di Papi o simili. Nella suggestione dell’archeologia industriale romana la Fondazione 3M presenta un’ampia retrospettiva di questa singolare signora. Un ritratto per chi all’epoca poteva pagare l’equivalente dello stipendio di un impiegato. Sono gli intriganti Anni ’30 del Novecento in particolare al centro di questi volti noti o comunque ‘importanti’. Si può discutere sull’alterigia dell’artista ma certamente il fascino che emana la ricerca della perfezione maniacale resta intatto, soprattutto nella sezione vintage che proviene da collezioni private. Non era solo nel ritocco quanto nella ricerca delle pose, nel suo lavorare con tagli e inquadrature in obliquo e nel mettere in evidenza le mani nei loro intrecci che si gusta una figura tanto compita quanto fascinosa. L’operazione e l’allestimento meritano per rendere la ritrattistica viva, fuori dalla polvere di un genere démodé. Ghitta è estremamente moderna nella sua concezione.

MIP: MAGGIO DI INFORMAZIONE PSICOLOGICA 2013, 6ª edizione. Il mese della prevenzione psicologica in Italia. Al via la 6ª edizione del MIP, Maggio di Informazione Psicologica, la prima e unica campagna nazionale di prevenzione del disagio psichico.

TOP