Il racconto del mondo attraverso
Letteratura, Geografia, Fotografia, Giornalismo, Musica, Fumetto

Roma, 26-29 settembre 2013
Palazzetto Mattei e Giardini di Villa Celimontana
Palazzo delle Esposizioni

Anteprima CAMPIDOGLIO - 24 settembre 2013
Premio Kapuściński, Sala Pietro Da Cortona

Anteprima PIAZZA NAVONA - 25 settembre 2013
Focus Brasile, Ambasciata del Brasile
Viaggi nel tempo, Palazzo Braschi

 

Documentario. Al Milano Film Fest 2013 si parla di economia. Uno sguardo disilluso sulla situazione sociale e finanziaria della middle class statunitense. L’autore è Jacob Kornbluth (sceneggiatore e regista). Ha scritto e diretto due lungometraggi, Haiku Tunnel (con Josh Kornbluth) e The Best Thief in the World. Entrambi i film furono presentati in prima visione al Sundance Film Festival. Sony Pictures Classics ha distribuito il primo, mentre Showtime Independent il secondo. Jacob ha collaborato alla realizzazione di tre opere teatrali (tutte prodotte nella San Francisco Bay Area), The Moisture Seekers e Pumping Copy, entrambi con Josh Kornbluth, e The Face By The Door con Christina Robbins.

La singolare opera dello statunitense Joshua Oppenheimer sbarca al Milano Film Fest 2013. Un particolare documentario che ha per protagonisti alcuni assassini facenti parte degli squadroni della morte indonesiani che sterminarono orde di persone negli anni ’60 per “difendere” l’Indonesia dall’invasione comunista.

Carteggio Verdi-Morosini

Scritto da Giovedì, 19 Settembre 2013

Venerdì 27 settembre 2013, alle ore 17.00 presso la Biblioteca di storia moderna e contemporanea - Palazzo Mattei di Giove (Via Michelangelo Caetani 32 – 00186 Roma), verrà presentata l’opera Carteggio Verdi-Morosini. 1842-1901 a cura di Pietro Montorfani. Apparato critico e note a cura di Giuseppe Martini e Pietro Montorfani, Archivio storico città di Lugano – Istituto nazionale di studi verdiani, 2013. Intervengono: Antonio Gili, Giuseppe Martini, Romano Ugolini. Coordina: Simonetta Buttò.

Roma-Pescara, 25-26 settembre 2013

Al Milano Film Fest arriva il lavoro sottile e delicato sulla femminilità “in fiore”. Regia a quattro mani che ha debuttato in anteprima mondiale alla Berlinale 2013. I creatori sono il berlinese Simon Groß e Nana Ekvtimishvili, nata a Tbilisi come le protagoniste del film ambientato in Georgia.

TOP