Nell'unica data di sabato 16 settembre, in occasione della 11a Edizione del “Festival della Biodiversità” si è tenuto nell'arco di una notte, dalle 23.30 alle 08.30, uno sleeping concert dei più originali e suggestivi. Un rito notturno accompagnato dalle piogge autunnali sotto il porticato della Cascina Centro Parco a Sesto San Giovanni Milanese. Un rito in cui ogni iniziato era munito di un sacco a pelo ed accompagnato in uno stato onirico da Enten Hitti, uno dei più originali gruppi di ricerca musicale italiani.

La scelta di una location come quella di Loano poteva forse risultare rischiosa per un artista “particolare” come Niccolò Fabi. Tuttavia, nonostante il pubblico non numerosissimo l’atmosfera che si poteva respirare giovedì sera presso l’arena del Giardino del Principe era la stessa che avevo avuto il piacere di percepire in altri recenti concerti. Attenta e partecipativa. Merito del cantautore romano, capace di costruire in questi anni un’ audience  di affezionati amanti della musica.

Esordio siberiano per l’undicesima edizione della rassegna Pietrasanta in Concerto, dedicata nel 2017 al violino con un viaggio dal Settecento al Novecento attraverso sonorità e personalità diverse: grande compostezza ed eleganza di esecuzione che nel Novecento trova anche l’emozione.

Non si potrà cercare un negozio di antiquariato in via del Corso ma si può cercare una data di “Diventi Inventi 1997-2017”, il progetto-racconto di Niccolò Fabi, in giro per l’Italia e per tutta l’estate (compresa la data milanese al Carroponte dello scorso 6 luglio).

La timida e rivoluzionaria ragazza milanese che portò all'esordio il cantautorato rock femminile in Italia, vent'anni dopo, ha lasciato il posto a una donna dotata di eleganza e classe, carismatica benché insolitamente silenziosa

Dal 2017 Dominio Pubblico è uno strumento “d’indagine sulla creatività di una nuova generazione di artisti under 25 di tutta Italia, attivi in diversi campi artistici (teatro danza, performance, audiovisivi, musica, arti visive). Ieri, 03 giugno 2017, SaltinAria era accreditata con due redattori (tra cui i sottoscritto) per seguire due bellissimi ed intensi spettacoli, dei quali seguiranno dettagliate recensioni nei prossimi giorni. Tra uno spettacolo e l’altro, però, sono stato particolarmente e positivamente colpito da un artista, un cantante, che si è esibito all’interno dello spazio che un tempo era destinato a Bar e biglietteria del teatro; su un ambio ed invitante palco si è esibito il giovane e talentuoso Lorenzo Lepore, accompagnato dalla sua band.

Pagina 1 di 28

TOP