Non ce l’ha fatta Valeria Farinacci, giovane, elegante, consapevole nuova proposta a Sanremo che non è riuscita a qualificarsi alla finale con il suo brano Insieme, scritto per lei (testo e musica) da Giuseppe Anastasi, lo stesso autore di molte canzoni di successo di Arisa.

Bello come il sole, quello di un Eterno agosto di cui canta, Alvaro Soler è stato ospite della serata finale di Sanremo. Qualche numero: 26 anni, 13 dischi di platino in Italia, 36 dischi d’oro e di platino in tutto il mondo, 450mila visualizzazioni video, una quindicina di date nel nostro Paese per il prossimo tour. Animal è il suo nuovo singolo, “Un suono fresco, nato a Los Angeles, con un video girato a Cuba”, ci dice. L’artista spagnolo tenta di bissare successi come El mismo sol, Libre, Sofia. Un faccino pulito, l’aria da bravo ragazzo, la faccia un po’ spaesata di chi non si aspetta tanto clamore, come accade per le strade di Sanremo.

Sanremo: sul palco dell’Ariston, il Festival con i suoi artisti, tutto attorno, invece, una serie infinita di fenomeni collaterali, interessantissimi, legati alla musica. Come gli ospiti che si alternano sul palco di Red Ronnie all’interno del Palafiori, struttura a pochi passi dal teatro, da dove passano tutti: big, nuove proposte, ospiti o conduttori della kermesse ma non solo.

L’eleganza di Chiara (sempre più Florence Welch dei Florence and the Machine nel look e nel mood, perdonate lo slang) è tutta racchiusa in un concetto preciso: Nessun posto è casa mia, il brano di Sanremo e anche il titolo del nuovo album di imminente uscita. L’eleganza della sua canzone, una di quelle da ascoltare attentamente, con gli occhi chiusi, mentre è impossibile non identificarsi. L’abbiamo incontrata proprio nella città dei fiori.

Raffaele Esposito, ma chiamatelo Lele, è stranamente calmo e tranquillo a poche ore dalla finale delle nuove proposte del Festival di Sanremo: si gioca la vittoria con il brano Ora mai, già un successo nelle radio. “L'emozione di portare una mia canzone a Sanremo è enorme e ne sono orgoglioso”, racconta.

Samuel è diventato pop, senza i Subsonica e con un nuovo album, in uscita il 24 febbraio e dal titolo Il codice della bellezza. Vedrai, il brano di Sanremo, anticipa il lavoro insieme a Rabbia e La risposta, singoli già usciti, per questa prima fatica da solista dell’artista torinese. Piace, colpisce, conquista, innamora. L’amore, non a caso, è il tema principale, chi l’avrebbe detto mai.

TOP