Russkaja, live per tre date la polka rock band

Scritto da  Martedì, 27 Gennaio 2015 

Parte questa settimana il tour dei Russkaja! Tre appuntamenti in programma: giovedì 29 gennaio al Centro Giovanile e Culturale Ufo di  Brunico (BZ), venerdì 30 gennaio al Bloom di Mezzago (MB) e sabato 31 gennaio al Vidia Club di Cesena.

Dopo l’apparizione a Rock in Idro e alla Sbiellata la scorsa estate, la travolgente turbo polka metal band torna in Italia per tre appuntamenti. La scorsa estate il pubblico italiano ha avuto modo di conoscere una delle realtà più innovative ed interessanti del panorama rock internazionale: i Russkaja. Dopo i due assaggi estivi, la band austriaca dalle chiare origini russe (il loro nome è un omaggio ad un fiume siberiano), torna in Italia a gennaio per un tour di tre date: partiranno il 29 gennaio da Brunico (BZ), dove suoneranno al Centro Giovanile e Culturale Ufo, si sposteranno il giorno successivo, 30 gennaio, al Bloom di Mezzago (MB), per concludere le date italiane sabato 31 gennaio al Vidia Club di Cesena.

Un metallaro che balla il Kazatchok con un fan della polka potrebbe essere una visione davvero bizzarra, ma i Russkaja, con la loro musica a tutta velocità, offrono la perfetta colonna sonora per un evento del genere. Con un mix di strani suoni polka, trash metal, world jazz e Zappa-Rock, i Russkaja sono probabilmente tra gli innovatori di più successo in quello che loro chiamano “Russian Turbo Polka Metal”. I Russkaja sono russi, molto russi, ma con un guizzo in più. E’ questo quello che succede quando un gruppo di ucraini, russi ed austriaci decide di fondare una band in quella che è la capitale del classicismo: Vienna. Dopo più di 300 concerti in tutta Europa dal 2006 ed un enorme successo nei loro paesi di adozione, Austria e Germania, la loro svolta definitiva avvenne sul palco del Wacken Open Air, il più grande festival metal del mondo, dove suonano per ben 4 concerti. Queste apparizioni furono presto seguite da numerosi show al Chiemsee Reggae Festival, al Nova Rock, al World music and Jazz festivals, Rock In Idro e in altri 30 festival, lungo tutto il vecchio continente solo nell’ultimo anno. Sembra una contraddizione? No, è un fatto!

Il fondatore della band, Georgij A. Makazaria è nato e cresciuto a Mosca. Affettuosamente conosciuto come “the Russian Bear”, Makazaria porta l’influenza metal nel gruppo: in precedenza cantava nella band trash metal Stahlhammer. Secondo i membri della band, Makazaria porta il martello e il resto di loro la falce, la stella e il colore rosso. La voce di Georgij, mixata con un setup da rock band, con un violinista e con un’incredibile selezione di ottoni, che include anche uno strumento chiamato Potete (un ibrido unico tra una tromba e un trombone) suggerisce già la natura folle dei suoni dei Russkaja.

Il loro ultimo album, terzo lavoro in studio, si chiama “Energia” ed è uscito nell’aprile del 2013. E’ un mix esplosivo di trash metal, funk, worldmusic combinati a creare canzoni che ti fanno crescere un’immensa voglia di ballare. Tutti talentuosi e carismatici musicisti con diversi background culturali, i Russkaja divulgano la loro versione postmoderna del folklore russo, una versione che ti urla nelle orecchie “Balla! Balla! Balla!”. Paragonati ai colleghi newyorkesi Gogol Bordello, i Russkaja portano la loro sfacciataggine a tutta velocità nei club e nei festival di tutto il mondo e nel 2015 sono pronti ad espandere i propri confini anche in Italia, per i tre appuntamenti che chiuderanno il mese di gennaio: giovedì 29 gennaio al Centro Giovanile e Culturale Ufo di Brunico (BZ), venerdì 30 gennaio al Bloom di Mezzago (MB) e sabato 31 gennaio al Vidia Club di Cesena.


Fonte: Hub music factory

Aggiungi commento

Codice di sicurezza
Aggiorna

TOP