Kabila Life is going on, videoclip di Ibrahim Zeaiter

Scritto da  Mercoledì, 19 Settembre 2018 

Il primo singolo dall’album Life con Ahmad Ghazali e Alma Zeaiterè uscito il 15 giugno scorso. L’album del gruppo italo-libanese che ha base ad Arezzo, con la canzone Life is going on racconta la guerra in Siria e la speranza di pace. Cantato in modo originale con un’alternanza di strofe in italiano e in arabo, ha momenti di poesia struggente, un vero racconto in musica e al contempo un grande ritmo sia sonoro sia linguistico che di per sé rappresenta una metafora del dialogo. La musica è solo uno strumento di speranza per ricostruire e ricostruirsi.

 

KABILA Life is going on - videoclip di Ibrahim Zeaiter

musica: KABILA 
ideato e scritto da Mirko “P. Esse” Speranzi, voce solista, cori, piano,hammond, tastiere, taurus moog, sintetizzatori
voce solista, cori: Emad Shuman
batteria, percussioni, drum machine, programmazione loop, sintesi sonora, elettronica: Adriano “Nano” Checcacci
basso elettrico, contrabbasso: Marco “Kyano”
saz, ‘oud, chitarra acustica, baglama: Cristiano Rossi
voce, cori, voce solista nel brano Il punto più alto, chitarre elettriche, mandolino: Gabriele “Cato”
etichetta discografica: CNI Compagnia Nuove Indye
edizioni musicali: look studio srl – Materiali Sonori Edizioni Musicali
regia: Ibrahim Zeaiter
direttore della fotografia: Hussein Farhat
assistente alla regia: Elio Zeaiter
montaggio: Ibrahim Zeaiter
correzione colore: Hussein Farhat
distribuzione: CNI


Life del gruppo Kabila è un racconto in musica, composto nella cittadina siriana di Homs, dove arrivando non si vede che distruzione, si ascoltano grida di disperazione e si sente l’odore della morte e il senso di abbandono ovunque. Il risultato è un poema in musica, con 15 tracce relativamente didascaliche, dalla narrazione e dal ritmo ben equilibrati, con una nota orecchiabile e grande senso del ritmo. 
Ho conosciuto Kabìla – racconta Ibrahim Zeaiter - quando mi sono trasferito in Italia, in occasione di un concerto al circolo Baobab di Roma. L’idea di una band che canta in italiano e in arabo mi ha affascinato molto. Poi ho incontrato Emad a Beirut e da lì è nata l’idea di collaborare con Kabìla alla realizzazione di un videoclip per il loro nuovo album “Life”. La storia raccontata nelle loro canzoni mi ha appassionato, perché la guerra e la sofferenza del popolo della mia terra è un’esperienza che ho vissuto direttamente, in Libano nel 2006 e in Siria, quando ancora studiavo lì”. 

Nato in Libano nel 1988, Ibrahim Zeaiter nel 2006 si trasferisce in Siria per studiare medicina all’università di Damasco, fino al 2011, quando inizia la guerra. Abbandona gli studi e decide di trasferirsi in Italia per studiare cinematografia. Nel 2016 si laurea in Cinema al Rome University of Fine Arts. Zeaiter ha realizzato numerosi cortometraggi, documentari e videoclip, tra Libano e Italia (Black Jasmine e La Fenice nel 2014; Baalbeck: the city of the sun nel 2015; Cryotherapy: a new hope del 2016; Kleid e The curse of war nel 2017; The charge nel 2018). Nel 2017 Zeaiter realizza in Siria un documentario (The curse of war) e decide di ritornare nuovamente in quella terra per girare il videoclip di Kabìla (Life’s going on), perché l’idea dell’album Life è molto forte e andava raccontato richiamando in modo evidente il tema e le conseguenze della guerra e le immagini di quei luoghi aiutano a far arrivare il messaggio di pace di Life e di Kabìla.

Ottenere i permessi per andare in Siria non è stato facile e, dopo averli ricevuti, quando avremmo dovuto entrarci, ci hanno fatto tornare indietro alla frontiera. Con pazienza e perseveranza abbiamo riprovato dopo una settimana e siamo finalmente riusciti a passare. Siamo, quindi, arrivati ad una città vicino a Homs: muoversi dentro la città era pericoloso: devastata dalla guerra vi si sentiva ancora l’odore della morte tra le rovine. Raccontare quello che vedi lì non è facile, ma spero che un giorno la pace torni su quella terra e sul suo popolo, che merita la vita”. 


KABILA
Life
cd/digital. su dischi CNI
materiali sonori edizioni musicali

MATERIALI SONORI 
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.  
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Aggiungi commento

Codice di sicurezza
Aggiorna

TOP