Jeff Buckley Night il 20 marzo a Milano

Scritto da  Domenica, 15 Febbraio 2015 

Venerdì 20 marzo, alle ore 21, al Teatro della Luna di Milano (via G. Di Vittorio, 6 - poltronissima blu 38,50 euro; poltronissima 33 euro; poltrona 27,50 euro - riduzioni under 14/over 70) Gary Lucas, storico chitarrista e co-autore di Jeff Buckley sarà protagonista insieme alla voce del cantante Alessio Franchini della Jeff Buckley Night con la straordinaria partecipazione della ZenZero Ensemble, coro di quaranta elementi.

La serata sarà uno spettacolo musicale che ripercorre la genesi del disco "Grace", che ha rappresentato il vero stato di grazia di Jeff Buckley e che è considerato uno dei dischi cult e di riferimento della musica moderna. Tramite la musica e i video “A Touch Of Grace – Jeff Buckley Night” porterà lo spettatore a rivivere principalmente le diverse ambientazioni, situazioni ed esperienze che hanno ispirato la nascita e la scelta dei brani che compongono l’album. Tutte le canzoni saranno eseguite interamente dal vivo da Gary Lucas, chitarrista e figura cardine della nascita di Jeff Buckley, e Alessio Franchini, accompagnato dalla sua band - Il Circolo dei Baccanali - composta da Alessio Macchia, al basso, Dario Arnone, alla batteria, e Andy Paoli, alla chitarra.

Gary Lucas è stato descritto come "il chitarrista migliore e più originale in America" (David Fricke, 16 novembre 2006, Rolling Stone); un "chitarrista fuoriclasse leggendario" (The Guardian, 24 dicembre 2005); "forse il miglior chitarrista elettrico vivente" (Daniel Levitin) ed uno dei "più innovativi e stimolanti chitarristi in attività" (fRoots, marzo 2002). Nella sua carriera ha suonato e collaborato con Leonard Bernstein, Captain Beefheart, Jeff Buckley, Chris Cornell, Lou Reed, John Cale, Nick Cave, Peter Stampfel, Bryan Ferry, Patti Smith, Iggy Pop e The Dark Poets. In occasione delle collaborazioni con Captain Beefheart e Jeff Buckley ha scritto brani che rimarranno nella storia della musica.

Alessio Franchini è nato a Livorno ed è stato citato da Gary Lucas, nel suo libro su Jeff Buckley, come l’unico cantante uomo in grado, nella sua esperienza, di cantare come il cantante statunitense. E’ stato lead vocal, in tributi ed eventi dedicati a Jeff Buckley, a New York, a Parigi, in Italia e al Paradiso Amsterdam, con la Metropole Orchestra (la più grande orchestra jazz del mondo - 60 elementi) e la direzione di Steve Sidwell. La rivista Rolling Stone, nel 2013, lo ha definito “la voce italiana di Jeff Buckley” e con il suo ultimo progetto live è stato in tour nel 2012 a New York e in numerosi club italiani di livello nazionale sia come band principale che come opening act per band come i Marta sui Tubi. A breve uscirà il suo primo disco dal titolo “Tutto può cambiare in un attimo”.  


Fonte: Gpc

Aggiungi commento

Codice di sicurezza
Aggiorna

TOP