Biennale MArteLive, annunciati i vincitori del contest

Scritto da  Sabato, 11 Ottobre 2014 

Giovedì 9 ottobre Lidia Ravera, Assessore alla Cultura e alle Politiche Giovanili della Regione Lazio (insieme a Giuseppe Casa, direttore artistico MArteLive, Francesco Lo Brutto, responsabile comunicazione MArteLive e Oriana Rizzuto, responsabile progetto Curatela), ha  annunciato i nomi dei vincitori assoluti dei contest, il meglio dell’arte emergente italiana nel 2014: Daniele Sciolla (sez.Musica, Piemonte), Compagnia Bellanda (sez.danza, Friuli-VeneziaGiulia), CortoCircuito (sez. teatro, Lazio), PP+C Creative Studio di Daniele Salvatori e Michele Candidi (sez. fotografia, Lazio), Mauro Talamonti (sez.videoclip, Piemonte),  Andrea Corridoni (sez. circo, Lazio), Alessandro Ribaldo (sez. grafica, Sicilia), Valerio Callieri (sez. letteratura, Lazio), Lorenzo Fasi (sez. pittura, Umbria), Claudio “Sdrumità” Mazzarago (sez. DJ, Puglia), Adriano Valerio (sez.cinema), Miyagi (sez. VJ, entrambi Lazio), Studiopolpo (sez. street art, Lazio), Irene Silvestri (sez. Moda, Toscana), Michela Venditti (sez. artigianato, Lazio).

Nei prossimi giorni saranno annunciati i vincitori dei premi speciali sul marteawards.it e sulla pagina facebook ufficiale di MArteLive fino ad arrivare all’evento conclusivo della stagione: i MArteAwards di dicembre in cui saranno premiati ufficialmente tutti gli artisti e anche una serie di addetti ai lavori e artisti fuori concorso che si sono distinti durante l’anno per il loro contributo all’innovazione nell’arte e nella cultura in Italia. Tutti i vincitori di MArteLive entrano di diritto per due anni nelle ScuderieMArteLive, la rete dei migliori artisti scoperti attraverso il festival che vengono coinvolti costantemente nelle varie iniziative ed eventi organizzati da MArteLive e dai suoi partner. Le scuderieMArteLive sono, quindi, una reale opportunità di lavoro per gli artisti emergenti. Inoltre godranno di visibilità attraverso tutti i canali di comunicazione di MArteLive come la Newsletter (90.000 indirizzi email), il portale www.martelive.it, i profili sui socialnetwork (circa 80.000 contatti) e i progetti correlati come MArteMagazine, MArteRadio e MArteChannel.

La Biennale MArteLive: Dal 23 al 28 settembre Roma e diverse città del Lazio come Frosinone (che ha ospitato la riuscita inaugurazione dell'officina culturale "Casa d'arte" della compagnia Errare Persona diretta da Damiana Leone, intervenuta nella conferenza stampa di ieri), Civitavecchia, Cassino, Roviano, Tivoli, Carpineto Romano, Tolfa e Contigliano hanno ospitato un evento senza precedenti per questa regione con oltre 900 artisti e centinaia di spettacoli tra concerti, performance di teatro, danza e circo contemporaneo, mostre di pittura, fotografia, fumetto, illustrazione, proiezioni, installazioni, reading, street-art, video-mapping. Più che negli altri anni, il festival ha avuto un taglio internazionale ospitando artisti come Gang Of Four (UK), Fanfarlo (UK), Shantel (DE), Mogwai – dj set (UK), Anna Lidell (DK), Summer Camp (UK), Desiderio (ITA), Max Papeschi (ITA), Jorit (NL), Two door cinema club – dj set (UK), Ze Turtleson e Rastaxel (FR), Cookers (ITA) e collaborando con numerose ambasciate come Svezia, Norvegia, Finlandia, Danimarca, Austria e Circolo Scandinavo e iniziando un dialogo anche con le ambasciate di Turchia, Francia, Portogallo e molte altre con cui si realizzeranno collaborazioni future in vista della Biennale 2016 che sarà ancora Ovunque e oltre i confini nazionali.

Complessivamente, sono state registrate oltre 30.000 presenze distribuite su tutto il territorio regionale. Roma e il Lazio per una settimana hanno presentato il meglio del panorama artistico emergente nazionale e internazionale ospitando un evento unico e finalmente paragonabile ai grandi festival europei ma con qualcosa in più: un territorio speciale che, grazie all’arte, alla musica e alla cultura, è stato ulteriormente valorizzato e un sistema organizzativo innovativo che punta sulla rete: il MArteLive System. L’ex-Mattatoio di Testaccio è stato il centro nevralgico della manifestazione con numerosi ospiti internazionali e con le finali nazionali del contest MArteLive: centinaia di artisti selezionati in tutta Italia tra oltre 2000 iscrizioni. Grande protagonista è stato anche l’intero territorio regionale nelle 40 location e negli 8 comuni coinvolti. La grande sfida della prima edizione della #BiennaleMArteLive era estendere il più possibile il proprio messaggio: la diffusione e la difesa dell’arte Ovunque, senza dimenticare le periferie o i piccoli centri spesso fuori dai grandi circuiti artistici.

Il progetto “Street Art for Culture”, che ha come headline “Up Patriots to culture” ha avuto il suo inizio con l’opera dell’artista Daniele Tozzi, presso la stazione di Ottavia, continuerà con Diamond, Solo, Marco Tarascio e tanti altri nel corso dell’anno. Il progetto si sta svolgendo in collaborazione con l’assessore ai Lavori Pubblici e alle Periferie del Comune di Roma, Paolo Masini, e in questa prima fase grazie al supporto dell’assessore alla Cultura del XIV Municipio, Marco Della Porta, con Rfi, e grazie allo sponsor Colorclash.


Fonte: MArteLive

Aggiungi commento

Codice di sicurezza
Aggiorna

TOP