Amedeo Ariano, ecco "Triplets" con Luca Bulgarelli & Francesca Tandoi

Scritto da  Martedì, 26 Giugno 2018 

Con Amedeo Ariano alla batteria; Luca Bulgarelli al contrabbasso; e Francesca Tandoi al pianoforte oltre che voce del gruppo, il jazz italiano sbarca in Giappone con "Triplets", il Cd prodotto dall’etichetta nipponica “Albóre Jazz” di Satoshi Toyoda, uscito il 13 giugno scorso in digitale che sarà dall’11 luglio in tutti i negozi di musica, in diversi paesi, come Uk, Usa, Australia e Taiwan.

 

Considerato dal pubblico e dalla critica tra i migliori batteristi italiani, Ariano, grazie alla sua versatilità musicale, vanta collaborazioni con jazzisti internazionali, tra cui George Coleman, Johnny Griffin e Benny Golson e artisti del Pop italiano come il pianista cantautore Sergio Cammariere, con cui collabora da 18 anni, Lucio Dalla e Renzo Arbore. Amedeo Ariano ha scelto per questo lavoro discografico la formula del trio, avvalendosi di due talenti del panorama jazzistico contemporaneo: Luca Bulgarelli al contrabbasso e Francesca Tandoi al piano e voce. Un trio coinvolgente e frizzante, che risulta all’ascolto affiatata senza un protagonismo eccessivo di uno dei musicisti, che unisce l’esperienza di Ariano e Bulgarelli, che suonano insieme da oltre vent’anni, al giovane talento della Tandoi, pianista romana, olandese di adozione. L’intesa diventa una delle caratteristiche predominanti di "Triplets" decisamente palpabile.

Il cd raccoglie 8 tracce, tra standard riarrangiati, un brano originale dal titolo “BulgArianTandoj” e due brani cantati, di cui “You don’t Know me”, dedicata al grande Ray Charles. "Triplets" è un viaggio musicale che parte dalla tradizione per arrivare a linguaggi più moderni, un jazz frizzante, in parte da intrattenimento, decisamente ben eseguito, fresco, molto “spazzolato”, che alterna l’allegria di certi brani a note più amare. Interessante per chi vuole avvicinarsi al jazz, attraente per palati diversi, consente di aprire un ventaglio sul mondo del jazz nel tempo e nelle modalità.


Articolo di: Ilaria Guidantoni

Aggiungi commento

Codice di sicurezza
Aggiorna

TOP