Un percorso ricco sulla scenografia e la regia dell’opera lirica in primis, ma anche della filmografia e di alcuni studi di progetti mai realizzati, del grande fiorentino che ha voluto il museo per mettere a disposizione degli appassionati il proprio racconto. Foto, costumi, un video, qualche plastico, ma soprattutto bozzetti che restituiscono un grande disegnatore e, perché no? Un artista del nostro tempo.

TOP