Mercoledì, 22 Gennaio 2014 20:57

Io e Julia - Teatro Libero (Milano)

Dal 18 al 25 gennaio. Dopo il successo dell'anteprima nazionale nella scorsa stagione, "Io e Julia", liberamente ispirato a "Pentimento" della scrittrice e drammaturga statunitense Lillian Hellman, torna a Teatro Libero per raccontare una storia vera, la profonda amicizia tra due donne in un periodo storico controverso, dominato dalla violenza nazista.

Il Teatro Libero festeggia la fine del 2013 con un testo di Bertolt Brecht, l’uomo che negli anni ’30 criticava il nazismo per difendere la cultura e che perciò fu privato della propria cittadinanza tedesca. Nel 1939 fuggì in Danimarca ma da anni era esiliato per le proprie idee espresse pubblicamente. Il regista, attore e direttore artistico del Teatro Libero Corrado d’Elia mette in scena un testo minore ma divertente, adatto per la stagione, "Le nozze dei piccolo borghesi", con una compagnia eccellente composta da Monica Faggiani, Gianni Quillico, Mino Manni, Cinzia Spanò, Gustavo La Volpe, Eliana Bertazzoni, Diana Ceni e Andrea Finizio. L’ultimo svolge anche il ruolo di assistente alla regia, le scene sono di Fabrizio Palla e le luci di Alessandro Tinelli. Doveroso citarli perché uno degli aspetti della bellezza e originalità dell’allestimento risiede proprio nell’aver creato la curiosa parvenza di essere in un cinema, grazie ai diversi giochi di luci che ‘congelano’ alcune pose degli attori, che si bloccano in veri e propri quadretti esilaranti.

Mercoledì, 26 Giugno 2013 19:31

Io e Julia - Teatro Libero (Milano)

Una storia vera che ha ispirato un film diretto da Fred Zinnermann capace di vincere tre premi Oscar nel 1977 dopo aver ricevuto undici nomination, anche grazie alle due straordinarie protagoniste Vanessa Redgrave e Jane Fonda. Sembra un’operazione impossibile portarla su un piccolo palcoscenico, eppure questo riesce a fare il regista Massimo Navone che debutta coraggiosamente al Teatro Libero di Milano con “Io e Julia”, liberamente ispirato a "Pentimento", scritto da Lillian Hellman e qui in scena con Monica Faggiani e Cinzia Spanò, che si adoperano con eccellente bravura e sobria misura a compiere una missione difficile.

Pagina 2 di 2
TOP