Lunedì, 26 Dicembre 2016 09:46

Assassine - Teatro Libero (Milano)

Grande ritorno in scena per “Assassine” al Teatro Libero di Milano, spettacolo prodotto da Chronos3 per Residenza Urbana Progetto TLLT, ideato da Tobia Rossi con la regia di Manuel Renga e la presenza in scena di eccellenti attrici come Monica Faggiani, Paola Giacomelli, Elena Ferrari, Silvia Soncini e Arianna Aragno. Si tratta di un lavoro corale impreziosito dai costumi di DassùYAmoroso, nuovo fashion brand indipendente nato dall’incontro di due menti creative, dalle scene di Brein, Martina Lazzarini e Linda Riccardi e dalle musiche di Francesco Lori e che si avvale della collaborazione di Alessandro Sgamma come assistente alla regia.

Giovedì, 10 Novembre 2016 21:55

Per…Bacco! - Teatro Libero (Milano)

Domenica 6 novembre, al Teatro Libero di Milano, è partita ZaTL Zona Aperitivo Teatro Libero da un’idea di Debora Mancini; si tratta di una serie di appuntamenti domenicali, nei quali la partecipazione dello spettatore è totale: vengono infatti reclamati i cinque sensi. Oltre ad udito e vista per lo spettacolo che ha ad oggetto il vino o il cibo, sono richiesti tatto, olfatto e gusto per dopo lo spettacolo, quando vengono offerte degustazioni di eccellenze enogastonomiche. Il dopo-spettacolo diventa quindi momento di socializzazione importante all'interno di realtà urbane. Primo evento è stato "Per...Bacco!", reading dedicato al vino. É stato seguito da una degustazione di vini marchigiani biologici dell’azienda Ciù Ciù, Offida (AP), in omaggio alle Marche, offerta da Fabio Lucerna con E-ventimediterranei.

In scena al Teatro Libero di Milano, dal 21 al 26 marzo, "Quello che le donne non dicono", scritto e diretto da Fabio Banfo, con protagoniste in scena Monica Faggiani e Debora Mancini. Il testo è stato rappresentato a Santiago del Cile presso il Teatro della Universidad de Chile ed è risultato finalista al concorso di drammaturgia “Per Voce Sola” 2014, presso il Teatro della Tosse di Genova.

Arriverà il giorno in cui, accoccolata sul divano di casa e col portatile sulle ginocchia, scriverà la propria autobiografia. Materiale con cui riempire un libro ne avrà tanto, davvero tanto, solo che bisognerà pure trovare un titolo gagliardo, per invogliare la gente a leggerlo. Propongo Monica e il desiderio, come il film di Ingmar Bergman. Ma niente di pruriginoso, come qualcuno maliziosamente potrebbe intendere. Il desiderio della Faggiani è più nobile: è voglia di sincerità nei rapporti umani, di coerenza tra etica pubblica ed etica privata, di amore inteso come condivisione e non come possesso, di arte con la A maiuscola. Questa sono io, attualmente al Teatro Libero, è il suo ultimo impegno di stagione.

Martedì, 21 Aprile 2015 20:59

Hedda Gabler - Teatro Libero (Milano)

"Hedda Gabler" è sicuramente uno dei drammi di Ibsen tra i più noti e affascinanti. Viene raccontata la storia di una donna a cui Ibsen ha donato un'indubbia forza di carattere e al contempo una disarmante fragilità. Hedda è fiera, attraente ma anche feroce. Hedda è gelida e altera eppure avida di vita. Questa produzione si inserisce nell'ambito dell'importante residenza teatrale milanese nata con l'innovativo progetto Teatro Libero Liberi Teatri (TLLT) e vede coinvolte le maggiori associazioni che hanno in questi tre anni aderito a tale progetto. La scelta di affidare la regia a Cristina Pezzoli, una delle registe più importanti ed affermate della scena teatrale italiana, conferisce all'allestimento prestigio e forza innovativa.

Domenica, 01 Marzo 2015 15:56

Mercurio - Teatro Libero (Milano)

Se ne potrebbero citare a iosa di libri, film, testi teatrali nei quali viene affrontata, in maniera non banale, la sindrome di Stoccolma: la sindrome che unisce irrevocabilmente la vittima al suo carnefice. Questo è il caso di Mercurio, uno dei tanti libri affascinanti di Amélie Nothomb che ha in sé numerose stratificazioni - tra romanzo psicologico, sentimentale e thriller -, che Corrado d'Elia decide di portare in scena con la sua regia al Teatro Libero fino al 10 marzo.

Sabato, 24 Gennaio 2015 17:12

La Locandiera - Teatro Litta (Milano)

Dal 13 al 25 gennaio il Teatro Litta ospita Corrado d’Elia, l’amatissimo direttore-attore-regista del Teatro Libero, il quale offre fuori casa una divertente messa in scena ‘bon bon’ creata per un celebre testo goldoniano, "La Locandiera". Si presenta con una compagnia nutrita, composta da Monica Faggiani, Alessandro Castellucci, Gustavo La Volpe, Andrea Tibaldi, Marco Brambilla e Tino Danesi. E’ di Corrado d’Elia, ovviamente, non solo la regia ma pure l’ideazione scenica, mentre le luci sono di Alessandro Tinelli e le foto di scena di Angelo Redaelli. Tutta questo concentrato di talento serve a produrre fin da subito un colpo d’occhio notevole: mentre il pubblico prende posto si ritrova a osservare il palco già illuminato, con un fondale di muri rosa confetto, luci diverse su vari scaffali e costumi indossati da chiunque appaia in scena contraddistinti da colori fluo, o quanto meno stravaganti e plasticosi. Anche la musica è pop, francese, allegra e, incredibile, quando lo spettacolo inizia, i testi sono originali e di antica foggia. Un vero Goldoni sotto mentite spoglie?

Domenica, 09 Novembre 2014 11:51

Troiane - Teatro Frigia (Milano)

Forza. Dignità. Passione. All’apparenza semplici parole. Nero su bianco. Ma queste parole pretendono ed ottengono una propria vita nei corpi di Ècuba, Cassandra, Andromaca e nel Coro, portavoce di questo popolo travolto dal volere della sorte che “si comporta come i dementi, a scatti inconsulti”. Rabbia, Vendetta, Empietà a loro volta si personificano nei corpi di Menelao, Taltìbio ed Elena. Impresa ardua per gli attori non farsi travolgere dall’enfasi, inizialmente a tratti è una tentazione forte che viene con sapienza ripudiata.

Sabato, 14 Giugno 2014 11:56

Assassine - Teatro Libero (Milano)

Due donne che discutono animatamente costituiscono una situazione interessante. Ma volete mettere la bellezza di cinque rappresentanti del gentil sesso che si scannano tra di loro? Oltretutto con quell'ouverture - tipicamente femminile - di rabbia sotterranea che poi, in un crescendo inarrestabile, si evolve in ripicche e accapigliamenti reciproci. Il bello di Assassine, andato in scena al Teatro Libero dal 3 all'8 giugno, è che le protagoniste si sono messe in gioco con sincerità. Bando alle ipocrisie di facciata, allo stereotipo millenario della creatura angelicata, stilnovista, petrarchesca: in un'ora di performance ci è passato davanti il dark side of the women.

Giovedì, 27 Febbraio 2014 18:01

Cirano di Bergerac - Teatro Menotti (Milano)

Dal 25 al 27 febbraio. Corrado D’Elia ripropone al Menotti di Milano, per soli tre giorni, il suo Cirano, da oltre sedici anni presentato nelle sale di tutta Italia. L’opera, scritta da Edmond Rostand nel 1897, esalta il valore dell’eroismo e regala il coraggio e la voglia di continuare a sognare e di essere eroi. Eroi non solo di spada, ma anche di spirito. Di uno spirito libero, che rifugge protezione e convenzione e paga la sua libertà, con la morte.

Pagina 1 di 2
TOP