Michela Staderini

Articoli di Michela Staderini

Una galleria di eccentrici personaggi in abiti sgargianti e con bizzarre storie da raccontare ha invaso l’affascinante spazio del Teatro di Documenti a Roma. E’ il pazzo gruppo di “OP_LA’ - E’ un circo o un manicomio?”, al centro del lavoro di Silvana Bosi, con testi di Aldo Nicolaj, Roberto Brivio e della stessa Bosi. Sotto la sua guida un gruppo di attori, molti dei quali al debutto in palcoscenico, si è presentato al pubblico divertendolo con monologhi e dialoghi all’insegna della stravaganza e della comicità.

Mercoledì, 20 Maggio 2015 18:33

Macadamia Nut Brittle - Teatro India (Roma)

Torna a travolgere la scena e incatenare gli spettatori “Macadamia Nut Brittle”, secondo appuntamento del Trittico Furioso, focus che il Teatro di Roma dedica ai lavori provocatori e geniali di ricci/forte. “Macadamia Nut Brittle” è una favola nera, spietata e violenta, ironica ed esplicita, in cui intensi monologhi si alternano ai più bizzarri episodi per raccontare il dolore e lo spaesamento dell’adolescenza in una società massificata. Un’opera che può far discutere ma che incide a fondo il suo graffio.

Nell’affascinante cornice del teatro romano di Ostia Antica prosegue per il secondo anno consecutivo il meritevole progetto “Ostia Antica Ragazzi”: opere di famosissimi autori del teatro classico antico rivivono nella loro collocazione più naturale e suggestiva in una rassegna dedicata interamente agli studenti delle scuole di ogni grado. Dopo l’apertura con “La donna di Samo” di Menandro, ha debuttato anche “I fratelli (Adelphoe)” di Terenzio, commedia ancora attuale nonostante i suoi 2175 anni.

Martedì, 28 Aprile 2015 15:54

Visita agli Scavi di Ostia Antica

La prima domenica di ogni mese l’ingresso a musei, monumenti e scavi archeologici statali è gratuito, secondo il decreto ministeriale in vigore da luglio scorso. Domenica 3 maggio l’occasione si ripresenterà e un consiglio è di andare a visitare gli Scavi di Ostia Antica.

Venerdì, 24 Aprile 2015 20:23

Tre desideri - Teatro dell’Orologio (Roma)

Dal 21 al 26 aprile. Se potessi esprimere tre desideri, cosa chiederesti? E’ la domanda cardine della commedia ironica e surreale di Ben Moor, pluripremiato autore britannico. Acclamata al Festival di Edimburgo del 2001 e vincitrice del Premio delle Arti L.A. Petroni 2014, l’opera del commediografo debutta ora, per la prima volta in Italia, al Teatro dell’Orologio di Roma nella versione adattata, diretta e ben interpretata da Elisa Benedetta Marinoni e Mauro Parrinello. Un taglio originale per raccontare, con humor inglese e toni frizzanti, il rapporto di coppia in tutte le sue fasi e scandagliare cosa davvero si nasconde dietro la nostra volontà.

Dal 7 al 26 aprile. Emilio Solfrizzi è il trascinante protagonista di “Sarto per signora” di Georges Feydeau, un classico del teatro comico francese ora in scena alla Sala Umberto di Roma. Siamo in pieno stile vaudeville con macchiettistici personaggi che si infilano nelle situazioni più improbabili in un susseguirsi di bugie, tradimenti, ribaltamenti di fronte e scambi d’identità e con un ritmo sempre più serrato. Lo spettacolo, ben rappresentato e senz’altra pretesa se non quella di divertire il pubblico, si regge su un congegno drammaturgico dai perfetti tempi comici e sulla simpatia dell’attore protagonista.

Prosegue la fortunata tournèe di “Some Girl(s)”, commedia brillante e sincera di Neil LaBute, portata in scena dal 2013 da Marcello Cotugno. La storia di un quarantenne che poco prima del matrimonio decide di incontrare le sue ex storiche per chiarire il passato e togliersi un peso dalla coscienza, diventa un racconto di sentimenti, nevrosi e dinamiche interpersonali. Un’analisi ironica e graffiante sul rapporto tra sessi, raccontato con scrittura moderna e personaggi ambigui in cui è incredibilmente facile riconoscersi. Il lodevole cast e la regia sobria e funzionale concretizzano la bella riuscita dello spettacolo.

Dal 10 al 22 marzo. Torna in scena al Teatro Stanze Segrete lo spettacolo di Riccardo Cavallo "Mrs Virginia Woolf e… Mrs Dalloway". Il capolavoro della Woolf e il suo accurato ritratto dei personaggi, reso nel romanzo attraverso un continuo flusso di coscienza, viene abilmente adattato alla scena e supportato dall’ottima interpretazione dell’intero cast. Un’elegante rilettura di un classico della letteratura in cui però alcune trovate che potrebbero essere efficaci risultano poco sfruttate.

Fino al 15 marzo - “La gatta sul tetto che scotta”, il dramma di Tennessee Williams Premio Pulitzer 1955, torna a teatro. All’Ambra Jovinelli di Roma, Vittoria Puccini e Vinicio Marchioni, coppia unita in un matrimonio infelice senza sesso né figli, ricoprono i ruoli che furono di Elizabeth Taylor e Paul Newman nella famosissima versione cinematografica. Ipocrisia, sessualità, denaro e famiglia sono i cardini di un testo potente che svela il volto drammatico di un nido familiare intriso di bugie, rancori e convenzioni sociali. Arturo Cirillo porta in scena uno spettacolo ben confezionato che però manca del graffio dell’originale.

Giovedì, 05 Marzo 2015 22:06

A spasso con Daisy - Teatro Manzoni (Roma)

Già Premio Pulitzer e film da quattro Oscar, “A spasso con Daisy” è ora un delizioso spettacolo teatrale. Nella versione diretta con eleganza e creatività da Carlo Alighiero, in scena al Teatro Manzoni di Roma fino al 22 marzo, la bravissima Elena Cotta dà vita all’anziana Daisy in una storia delicata e divertente capace di raccontare con umorismo un tema complesso come quello del razzismo nell’America del dopoguerra.

TOP