Reduce dal successo della scorsa stagione con “A letto dopo Carosello” Michela Andreozzi è pronta per accompagnarci ancora una volta indietro nel tempo, sino a quel momento in cui, a nostre spese, abbiamo iniziato a capire le prime tragiche, irresistibili e divertentissime conseguenze dell'amore. “Ti vuoi mettere con me?”, che chiude l’edizione di quest’anno della preziosa rassegna estiva I Solisti del Teatro, mantiene la formula del varietà con canzoni dal vivo ed il coinvolgimento del pubblico, come se fosse un vecchio amico.

Dal 19 luglio e fino al 7 settembre sipario aperto nella splendida cornice dei Giardini della Filarmonica romana per la XXIII edizione de “I solisti del Teatro”. “Nonostante le crescenti difficoltà che l’operare nel mondo dello spettacolo dal vivo comporta, I solisti 2016, grazie al legame con le organizzazioni del territorio, al favore di artisti, alla collaborazione con realtà giovani emergenti, non dichiara spavento ma voglia di farcela, investendo molto sul futuro” dichiara Carmen Pignataro, direttore artistico del festival e aggiunge “Siamo stanchi oggi più che mai per un bando che ci ha penalizzato, dopo gli ultimi anni costellati già da limitazioni e mortificazioni. Resistiamo ancora per permettere a Roma di conservare la ricchezza culturale che merita”. In qualità di Festival di particolare interesse per la vita culturale della Città 2014-2016, I solisti del teatro XXIII edizione è realizzato con il contributo di Roma Capitale in collaborazione con la SIAE ed è inserito nell’edizione 2016 dell’ESTATEROMANA: “Roma, una Cultura Capitale”.

E’ stata presentata la stagione 2016/2017 del Teatro della Cometa, pronto ad offrire un calendario equilibrato tra commedie brillanti e lavori più strutturati dal punto di vista drammatico, curato con passione dal Direttore Artistico Giorgio Barattolo. Tra ritorni di artisti amatissimi dal pubblico, la leggerezza ed ironia della commedia, un occhio costantemente rivolto alla drammaturgia contemporanea in special modo italiana, contaminazioni musicali e progetti collaterali focalizzati su tematiche culturali, si preannuncia una stagione quanto mai ricca e variegata, pronta ad accogliere gli affezionatissimi abbonati e nuovi spettatori nell'incantevole cornice dell'intimo teatro incastonato tra il Campidoglio e il Teatro di Marcello.

E se fosse possibile riavvolgere la bobina del nostro tempo e tornare a quel decennio rivoluzionario che sono stati gli anni '70? Se potessimo tornare indietro, e fermare la macchina del tempo prima di quel confine temporale che ha segnato il preludio all’era del digitale? Rivivere quelle stesse atmosfere, ricordarne le tradizioni, rievocarne usi e costumi, e sorprendersi a scoprire che non si stava poi così tanto male? Con Michela Andreozzi“A Letto dopo Carosello… Deluxe”, lo spettacolo in scena al Teatro Sala Umberto fino al 22 maggio, si può.

Martedì, 29 Dicembre 2015 18:53

Storie di Claudia - Teatro Quirino (Roma)

Grande attesa e molta curiosità per il ritorno in scena, dopo tredici anni, di Claudia Gerini. Lo spettacolo, che ha debuttato al Teatro Quirino nella serata del giorno di S. Stefano, non delude le aspettative. Scritto dalla stessa Gerini insieme a Giampiero Solari (che ne cura anche la regia), a Paola Galassi e a Michela Andreozzi, “Storie di Claudia” - che, nonostante il titolo, non è uno spettacolo strettamente autobiografico - è un racconto delicato, appassionato, un mix elegantemente composto tra ricordi, desideri, sogni e racconti di vita vera. Resterà in scena al Teatro Quirino di Roma fino al 17 gennaio.

Dopo il successo ed il riscontro di adesioni e di pubblico degli scorsi anni, la 4° edizione del Granfondo Campagnolo Roma, in programma dal 9 all'11 ottobre, si apre con l’intenzione di essere sempre più coinvolgente e completa sia per il cittadino che per l’appassionato di ciclismo amatoriale.

Martedì, 14 Luglio 2015 17:32

Vintage - Gay Village (Roma)

Dopo un anno di brillanti successi che l'hanno vista spaziare con indomito eclettismo dai palcoscenici teatrali alla ribalta televisiva (tra i protagonisti di "Tale e Quale Show"), dal familiare microcosmo della fiction all'universo cinematografico frequentato sia in veste di attrice che di sceneggiatrice, Michela Andreozzi festeggia sul palco del Gay Village il proprio compleanno. Eccola dunque brindare assieme al suo pubblico in una serata di rutilante allegria ed ironia, con il primo recital tutto al femminile da lei firmato, "Vintage". Al suo fianco l'irresistibile humour di Max Vado, suo compagno di innumerevoli avventure artistiche nonchè di vita, e l'accompagnamento musicale piacevolmente retrò di Alessandro Greggia.

Dal 15 luglio parte la XXII edizione de "I SOLISTI TEATRO", una delle manifestazioni più affascinanti e attese del panorama culturale e artistico dell'Estate Romana, ideata nel lontano 1994 dalla Cooperativa Teatro 91, per la direzione artistica e organizzativa di Carmen Pignataro. Una tradizione viva che unisce più generazioni di artisti e spettatori romani, vero patrimonio culturale della città, che nonostante le difficoltà economiche è difesa con appassionata ostinazione proprio dagli artisti e dagli addetti ai lavori, per offrire anche quest'anno un cartellone artistico di livello internazionale. La manifestazione andrà avanti fino al 13 agosto all'interno dell'ormai tradizionale cornice dei Giardini della Filarmonica Romana.

La stagione si è appena conclusa (e ottimamente, con 28.500 spettatori e 15.000 abbonati) e il sipario del Teatro de’ Servi si è subito riaperto per gli attesi e ormai consueti “Assaggi di stagione”, il modo più vivo e piacevole per presentare il nuovo cartellone. Due serate di live trailer-show, condotte da Marco Simeoli, in cui tutte le compagnie previste per il 2015/2016 hanno offerto al numeroso pubblico un breve estratto dei loro spettacoli.

È stata presentata, in anticipo rispetto a tutti gli altri teatri di Roma, la stagione 2015/2016 del Teatro Quirino Vittorio Gassman. Geppy Gleijeses, co-direttore artistico e presidente della società che gestisce il Teatro, accoglie i suoi ospiti - giornalisti, attori, registi, e addetti ai lavori presenti in sala -  vestito in abito completamente bianco, a voler far risaltare all’occhiello, in contrasto, una rosa vermiglia: il simbolo scelto per la stagione che sta per presentare.

Pagina 2 di 4
TOP