Venerdì, 02 Febbraio 2018 21:27

Il Sorpasso - Teatro della Corte (Genova)

Dal 1 al 4 febbraio. Un film di culto come “Il Sorpasso”, capolavoro di Dino Risi, rivive a teatro grazie all’adattamento scenico di Micaela Miano e alla regia di Guglielmo Ferro, col difficile compito, per Giuseppe Zeno e Luca Di Giovanni, di cercare di non essere schiacciati dal peso delle indimenticabili interpretazioni di Vittorio Gassman e Jean-Louis Trintignant.

Venerdì, 24 Marzo 2017 20:17

I Malavoglia - Teatro Elfo Puccini (Milano)

Dal 14 al 19 marzo il Teatro Elfo Puccini di Milano ha ospitato la produzione di Progetto Teatrando “I Malavoglia”, tratta dal romanzo di Giovanni Verga. La riscrittura di Micaela Miano mette a fuoco i momenti principali dell’opera verghiana, gli accadimenti nefasti capaci di cambiare la vita della famiglia. La regia di Guglielmo Ferro rispetta la volontà dell’autore di creare una rappresentazione “a ciglio asciutto”; il regista offre infatti uno spettacolo di compatto rigore apprezzato dagli adulti e molto indicato per un pubblico giovane.

Presentata alla stampa e al pubblico la nuova stagione teatrale del Teatro Quirino Vittorio Gassman che punta ad un ventaglio di proposte variegate confermandosi come “Teatro POP”, attento alla tradizione senza perdere di vista i linguaggi della contemporaneità.

È stata presentata, in anticipo rispetto a tutti gli altri teatri di Roma, la stagione 2015/2016 del Teatro Quirino Vittorio Gassman. Geppy Gleijeses, co-direttore artistico e presidente della società che gestisce il Teatro, accoglie i suoi ospiti - giornalisti, attori, registi, e addetti ai lavori presenti in sala -  vestito in abito completamente bianco, a voler far risaltare all’occhiello, in contrasto, una rosa vermiglia: il simbolo scelto per la stagione che sta per presentare.

Giovedì, 10 Ottobre 2013 19:31

Mastro Don Gesualdo - Teatro Quirino (Roma)

Giovanni Verga ha impegnato gli ultimi quindici anni di vita e di attività creativa, prima della morte nel 1922, in modo quasi totale e ossessivo alla drammaturgia e al cinema. Sono questi anche gli anni in cui il più giovane Pirandello comincia a prediligere, per caso o per vocazione, il teatro alla letteratura: anzi Pirandello, quasi in parallelo con Verga, trasforma la scrittura narrativa in una vera e propria scrittura drammaturgica e cinematografica, gettando le basi di quello che sarà nei primi anni Trenta (con Moravia, Bernari e Zavattini) il cosiddetto proto-neorealismo pronto a sfociare, nel giro di un’altra manciata di anni, nel cinema neorealista di De Sica, De Santis, Rossellini, eccetera.

TOP