Martedì 27 giugno scorso Roma è stata il palcoscenico del mercato come una quinta teatrale che racconta luoghi di incontro di ieri e piazze virtuali per gli operatori culturali di oggi. L’iniziativa è stata un focus sull’incontro tra arte e spazio: fisico, urbano, legato al quartiere e ai mercati che in tutto il Mediterraneo da sempre sono luoghi di scambio di idee oltre che di merci; e spazio inteso come rete, come aggregazione oltre il territorio, grazie allo sviluppo tecnologico.

TOP