“V'è una nostalgia delle cose che non ebbero mai un cominciamento”, scriveva Carmelo Bene in “Sono apparso alla Madonna”. E una atmosfera simile avvolge il “1985 - Un racconto di Natale” di Massimiliano Loizzi, andato in scena al Teatro della Cooperativa, risvegliando un sentimento di “saudade”, termine portoghese che non ha un esatto corrispondente nella lingua italiana e che indica una sorta di ricordo nostalgico, affettivo, di qualcosa di assente. Un sentimento che coniuga solitudine, nostalgia ma anche speranza e che fa da pilastro alla pièce. Gli ingredienti per un monologo suggestivo, nostalgico, emotivamente coinvolgente, dalla prosa lineare, con virate verso la satira e la comicità popolare ci sono tutti.

Si è tenuto domenica 16 novembre Mixite’ One Shot, anteprima del Festival Mixité che si svolgerà presso ATIR-Teatro Ringhiera a giugno prossimo.

TOP