Più che un concerto, uno spettacolo a tutto tondo la tappa di Max Gazzè in Versilia, in occasione della festa annuale de Il Fatto Quotidiano con “Alchemaya”, opera sinfonica esoterica, di grande raffinatezza, che coniuga l’eleganza classica dell’orchestra omonima diretta da Clemente Ferrari, il piano - suonato dalla coreana Sun Hee You, di grande espressività -, la narrazione e la cura dei testi, poetici, interpretati da Ruben Rigillo, voce narrante, il tutto insieme all’uso di sintetizzatori e ad un mood più popolare che attinge alla poesia in rima e alla filastrocca, per raccontare l’amore ai nostri tempi. Un’operazione che suona come una sfida per la ricerca e lo studio che nasconde, come anche per una scelta non ammiccante sul tema della storia dell’uomo, rilettura laica ma spirituale dell’origine del mondo e del suo declino. L’effetto speciale è un risultato, non uno strumento per conquistare il pubblico. Alto profilo musicale, testi da leggere oltre che da ascoltare, e grande capacità ironica e ritmo di Max Gazzè.

Società Editoriale Il Fatto - in occasione della nona edizione della festa annuale al Parco La Versiliana (Marina di Pietrasanta, Lucca) dal 30 agosto al 2 settembre - avrà come ospite d’eccezione l’artista Max Gazzè che torna live quest’estate con “Alchemaya Tour”, la sua nuova tournée sinfonica che viaggerà nelle più affascinanti location all’aperto d’Italia.

A Sanremo Max Gazzè si presenta con un brano difficile e una scelta raffinata, originale, perfino un po’ astrusa, “La leggenda di Cristalda e Pizzomunno”, dal titolo certamente intrigante. E’ un racconto e una scelta musicale ardita con l’arrangiamento del quartetto d’archi.

C'è chi incasserà la miseria di cinquemila euro per cedere con magnanimità la sua playlist di Capodanno a tre locali di Bologna, senza nemmeno salire sul palco. E poi ci sono tre che da quel benedetto palco, se fosse per loro, non scenderebbero mai: Carmen Consoli, Daniele Silvestri e Max Gazzè. Che solo dopo quattro serate di fila, tutte e quattro di fronte ad un Auditorium Parco della Musica completamente esaurito, hanno dovuto, loro malgrado, concludere (per ora?) questa loro esperienza comune.

Concerti come quello di venerdì sera a Torino rimangono impressi nella mente per molto tempo. E non mi riferisco soltanto al numerosissimo pubblico del Pala Alpitour. Sono certo che anche Fabi, Silvestri e Gazzè non dimenticheranno facilmente quest’esperienza.

Il tour de “Il padrone della festa” arriva a Roma e fa “buona la prima”, anzi buonissima: la performance di Niccolò Fabi, Daniele Silvestri e Max Gazzè è talmente positiva da rendere tollerabile l’acustica criminale del Palalottomatica. Sold out, per giunta.

Grande successo per Niccolò Fabi, Daniele Silvestri e Max Gazzè. Su iTunes a poche ore dal preorder, “Il padrone della festa” conquista subito il primo posto della classifica. Anche il nuovo singolo “L'amore non esiste” debutta al numero uno nella classifica Top Singoli di iTunes.

Domenica, 27 Gennaio 2013 16:19

Max Gazzè: Sotto casa è il nuovo album

Prima il nuovo contratto con la Virgin Music e ora finalmente l'album è pronto. Ultimate le registrazioni dei nuoni brani, MAX GAZZÈ si prepara a lanciare il suo nuovo album “SOTTO CASA” con la partecipazione al 63mo Festival della Canzone italiana e un nuovo tour.

Max Gazzè in concerto @ Officine Cantelmo (Lecce) - 07/04/2011Come recita Nanni Moretti in uno dei suo celebri film, Max Gazzè è davvero “uno splendido quarantenne”. L’ennesima prova è offerta alle Officine Cantelmo di Lecce all’interno del progetto “Officine della musica”.

Dopo il suo fortunato debutto cinematografico come attore in “Basilicata Coast To Coast”, Max Gazzè porta in giro per l'Italia la tournée “Quindi?” per presentare al pubblico le canzoni del nuovo omonimo album, e riproporre i suoi brani più famosi. Ha fatto tappa a Cantù dove, con il suo fare da poeta trasognato, ha incantato il pubblico.

Pagina 1 di 2
TOP