Il Teatro Sala Vignoli, sotto la guida del direttore artistico Eugenio Dura, è pronto a presentare un cartellone ricco di appuntamenti. La seconda stagione promette di intraprendere un indirizzo netto e preciso rivolgendosi ad una drammaturgia contemporanea e ad autori giovani, proponendo grandi classici rivisitati, opere di prosa e musical, con uno sguardo anche sulla romanità.

La ventunesima edizione del Festival Internazionale Quartieri dell'Arte si tiene a Viterbo, Vitorchiano, Tuscania, Bagnoregio e Roma dal 6 settembre al 5 novembre e vede l’apertura del nuovo ciclo tematico 2017/2020: “Ricostruzione di una città”. Una scelta che associa “le pratiche drammaturgiche e artistiche innovative alla riscoperta di tratti del territorio colpiti da damnatio memoriae”.

A 400 anni dalla morte di Shakespeare (23 aprile 1616) il Silvano Toti Globe Theatre di Roma, unico teatro elisabettiano d’Italia, nato nel 2003 grazie all’impegno dell’Amministrazione Capitolina e della Fondazione Silvano Toti per una geniale intuizione di Gigi Proietti, ha in serbo una stagione speciale per i suoi affezionati spettatori. Tra nuovi allestimenti, spettacoli cult delle passate stagioni, uno spettacolo in lingua inglese e un'incursione dedicata ai sonetti d'amore, l'evento più atteso sarà indubbiamente la prima volta di Gigi Proietti sul palco di Villa Borghese in veste di attore con un omaggio a Shakespeare costituito da brani dall' Edmund Kean di Raymund FitzSimons, spettacolo di cui il maestro curerà anche l’adattamento e la regia.

Dal 3 al 12 ottobre. La regista Eleonora Pippo propone la trasposizione teatrale/musicale dell'omonimo romanzo a fumetti di Davide Toffolo, “Cinque allegri ragazzi morti” (edizione Fandango-Coconino) - che ispirò la genesi dei Tre allegri ragazzi morti, il gruppo rock indipendente dalle maschere a forma di teschio.

Dall'8 luglio al 3 agosto. L’undicesima stagione del Silvano Toti Globe Theatre di Roma ha inizio con un grande classico shakespeariano: "Romeo e Giulietta". Quest’opera, forse, è la più amata del drammaturgo inglese, grazie alla struggente, immortale vicenda dei due innamorati “nati sotto contraria stella”. Il divampare dello scontro tra odio e amore e i vari intrecci che arricchiscono la vicenda fanno sì che il dramma shakespeariano sottenda tematiche più complesse, tra le quali ad esempio la volontà di sottolineare, attraverso la tormentata vicenda amorosa dei due giovani e l’odio atavico che attanaglia le loro rispettive famiglie, la contrapposizione di un’intera generazione con la precedente.

Romeo e GiuliettaC’è un lato positivo nel tempo che passa: si può guardare indietro, cambiare prospettiva, qualche volta tornare sui propri passi. Il ritorno è una possibilità per rivedere e sviluppare intuizioni e pensieri rimasti inespressi, scartati a favore di altri per mancanza di sintonie, di tempo, di coraggio”, così il direttore artistico Gigi Proietti ha presentato la stagione 2014 del Silvano Toti Globe Theatre di Villa Borghese, durante la conferenza stampa presieduta assieme a lui dal sindaco di Roma Ignazio Marino, e da Pierluigi Toti, presidente della Fondazione Silvano Toti.

Il 30 Gennaio 2014 va in scena a Roma negli spazi delle Carrozzerie n.o.t. - dopo il sold out delle recenti date milanesi - lo spettacolo Cinque allegri ragazzi morti IL MUSICAL LO FI, musical 'a bassa fedeltà' tratto dall'omonimo romanzo a fumetti di Davide Toffolo che successivamente ispirò la genesi dei Tre allegri ragazzi morti, il gruppo rock indipendente dalle maschere a forma di teschio che ha aperto il tour 2013 di Jovanotti negli stadi.

Dal 16 al 20 gennaio è andato in scena al Teatro Litta di Milano, in anteprima assoluta, "Cinque allegri ragazzi morti il musical 'a bassa fedeltà'" tratto dall'omonimo romanzo a fumetti di Davide Toffolo che successivamente ispirò la genesi dei Tre allegri ragazzi morti, il gruppo rock indipendente dalle maschere a forma di teschio che ha aperto il tour 2013 di Jovanotti negli stadi.

Dal 16 al 20 Gennaio 2014 al Teatro Litta di Milano va in scena in anteprima assoluta Cinque allegri ragazzi morti il musical 'a bassa fedeltà' tratto dall'omonimo romanzo a fumetti di Davide Toffolo che successivamente ispirò la genesi dei Tre allegri ragazzi morti, il gruppo rock indipendente dalle maschere a forma di teschio che ha aperto il tour 2013 di Jovanotti negli stadi.

Romeo e GiuliettaDal 10 al 28 luglio e dal 6 all’11 agosto. L'immortale tragedia shakespeariana, poetico e drammatico confronto generazionale che, in un convulso vortice di ardente romanticismo e insormontabili rivalità familiari, conduce i due giovani protagonisti dai primi timorosi turbamenti adolescenziali all'oscurità mortifera di una cripta, celebra egregiamente il decennale del Silvano Toti Globe Theatre, gioiello architettonico incastonato nella vegetazione lussureggiante della romana Villa Borghese. A suggellare un decennio di emozioni all'insegna del teatro classico reinterpretato con moderna e vigorosa intensità, accompagnato dal crescente ed entusiastico consenso del pubblico, il ritorno alla regia dell'istrionico direttore artistico Gigi Proietti, alla guida di una compagnia capace di coniugare con sapiente equilibrio il genuino trasporto degli interpreti più giovani - primi tra tutti gli appassionati protagonisti Mimosa Campironi e Matteo Vignati - con la collaudata solidità di attori di maggiore esperienza e indiscutibile magnetismo.

TOP