Particolare e sperimentale adattamento dell’omonimo romanzo di Gianrico Carofiglio, lo spettacolo teatrale itinerante e di denuncia sociale "Ad occhi chiusi" continua a riscuotere successo nel pubblico, con una programmazione di repliche che si protrarrà durante il mese di aprile. Abbiamo incontrato Sara Allegrucci, produttrice e interprete della pièce.

Si sono addirittura prolungate, a grande richiesta, le repliche di "Ad Occhi Chiusi", un particolare esperimento itinerante ispirato all’omonimo romanzo di Gianrico Carofiglio e portato a Roma, già dall’anno scorso, da Carlo Fineschi. Con la collaborazione del MAXXI, si fa di temi scomodi come la violenza e lo stalking un’esperienza spettatoriale diversa dal solito che immerge il pubblico nella storia senza metafore e filtri.

TOP