“E’ così, nell’anima dei Paesi ci si entra attraverso la musica, il canto e i suoni. E io, cantante romana, ho immerso le mani e la mente nelle mie radici e in quelle del mondo, per interpretare il suono della voce.” E’ con queste parole che Tiziana Tosca Donati, in arte semplicemente Tosca, presenta all’interno della rassegna Sere d’Arte. Arte, Musica e Teatro a Castel Sant’Angelo il suo nuovo lavoro discografico, un percorso nella musica vera, al di là delle differenze di religione e lingua.

Reduce dai successi di Romana, omaggio a Gabriella Ferri e Sto core mio, dedicato a Roberto Murolo, lunedì 7 settembre ore 21.15 Tosca presenta nel Cortile del Museo Nazionale del Bargello, in prima nazionale, il suo nuovo e ambizioso progetto, Il Suono della Voce. Un nuovo spettacolo teatrale e un nuovo disco per la cantante-attrice, una ‘summa' di 10 anni di attività che mette insieme musiche di atmosfere e culture diverse, dalla tradizione folk a una rilettura attorale di Prisencolinensinainciusol di Celentano: suoni del mondo legati insieme da Il suono della voce, una canzone inedita scritta per lei da Ivano Fossati. La direzione musicale è della Bubbez Orchestra, la regia è di Massimo Venturiello.

TOP