E' stato presentato al Quirinetta Caffè Concerto in anteprima romana "Marlene Kuntz - Complimenti Per La Festa", documentario di Sebastiano Luca Inzinga, con l'intervento dei curatori Anastasia Plazzotta e Max Vattani, Mamo Giovenco per Viteculture, ed i Marlene Kuntz in video.

Martedì, 14 Aprile 2015 19:56

Sweet Home Europa - Teatro India (Roma)

Dall’8 al 26 aprile al Teatro India Fabrizio Arcuri porta in scena l’Occidente, la sua storia e la sua crisi, le sue repressioni e le sue esplosioni, con "Sweet Home Europa. Una genesi. Un esodo. Generazioni" di Davide Carnevali. Con questo spettacolo, una produzione del Teatro di Roma, ritorna a vivere la Sala A del Teatro India, alzando il sipario su un potente affresco politico e umano che si dipana sotto i nostri occhi. Padri, madri, figli, mogli, mariti, compagni, estranei, esuli, uomini politici e d’affari si passano la staffetta per raccontare patti e compromessi, differenze ideologiche e religiose, che hanno fatto dell’Occidente un’idea dominante e insieme l’idea del suo stesso fallimento. Ad accompagnare il fluire delle scene, le musiche composte ed eseguite dal vivo da Davide Arneodo e Luca Bergia dei Marlene Kuntz e da NicoNote, mentre il progetto scenico è realizzato da Andrea Simonetti con sculture sceniche esplosive di Enrico Gaido e Riccardo Dondana.

Dall’8 al 26 aprile al Teatro India Fabrizio Arcuri porta in scena l’Occidente, la sua storia e la sua crisi, le sue repressioni e le sue esplosioni, con SWEET HOME EUROPA. Una genesi. Un esodo. Generazioni di Davide Carnevali, testo finalista al Premio Riccione 2011 che ha debuttato in Germania nel 2012 al Schauspielhaus di Bochum.

Prende man mano forma il cast degli artisti che prenderanno parte alla ventesima edizione del Mei, il Meeting delle Etichette Indipendenti, in programma dal 26 al 28 settembre a Faenza. Tanti altri si aggiungeranno ancora. Un riconoscimento a Cristiano Godano dei Marlene Kuntz per i 20 anni di Catartica e una compilation tributo online e l’area dedicata a Freak Antoni.

In occasione del festival RomaEuropa in scena al teatro Palladium l'incontro tra una delle realtà musicali più interessanti del panorama indipendente italiano, i Marlene Kuntz, e il cineasta francese Jean Painlevè, fondatore dell' Institut du cinéma scientifique, e attivista del movimento d'avanguardia cinematografica degli anni' 20.

Senza voler essere troppo banali un concerto dei Marlene Kuntz a Cuneo è sempre un evento. Un’affermazione condivisa domenica sera in piazza Virginio, in occasione del tradizionale concerto della Liberazione.

Elisa Orlandotti - Marlene Kuntz (Arcana, 2011)Assolutamente da non perdere questo libro di Elisa Orlandotti: “Marlene Kuntz - Un rampicante del cuore in dirittura finale” è scritto con passione, scava a fondo il pensiero di una delle Band che meglio hanno saputo interpretare i sogni e gl’incubi di almeno due generazioni!

Mercoledì, 20 Agosto 2008 00:00

Cristiano Godano - I vivi (Rizzoli, 2008)

“I vivi” è l’esordio letterario della voce dei Marlene Kuntz, Cristiano Godano, che per la prima volta si allontana dalla scena musicale per raccontare storie e situazioni quotidiane, che non superano mai le poche ore di una giornata.

TOP