Mercoledì, 21 Gennaio 2015 21:07

Un diavolo per capello - Teatro de' Servi (Roma)

Dal 6 al 25 gennaio. Ricci e capricci sul palcoscenico del Teatro de’ Servi dal 6 al 25 gennaio, con la commedia "Un diavolo per capello", scritta da Cinzia Berni e Roberto Marafante. In scena la stessa Cinzia Berni, Maria Lauria, Marilena Frasca, Francesca Ceci, Davide Clivio e Pascal Persiano. Spassoso, quotidiano, così tanto da sembrare vero. E’ la credibilità la cifra di questo spettacolo che è come sfogliare una rivista di gossip. Ogni tanto fa bene, per prendere una boccata di ossigeno e distrarsi dagli affanni della vita. I personaggi sono tutti calati perfettamente nel ruolo, scelti e “adattati” a misura. Il tono leggero e pettegolo non perde il ritmo, che anzi nella seconda parte ci regala qualche spunto dolce-amaro di saggezza comune.

Venerdì, 17 Ottobre 2014 19:40

ReFusi - Teatro Roma (Roma)

Fino al 26 ottobre. È con l'ironia intelligente che il Teatro Roma ha inaugurato la sua sesta stagione. È infatti in scena “ReFusi”, l'inedita commedia brillante di Roberta Skerl, diretta da Vanessa Gasbarri e perfettamente interpretata da un ispirato quartetto composto da Saverio Marconi, Fabio Avaro, Enzo Casertano e Maria Laurìa. “ReFusi” è un esempio di Buon teatro in cui la fotografia di una realtà ingiusta viene continuamente stemperata e colorita da situazioni paradossali, battute fulminanti e momenti spassosi. Divertimento assicurato.

Dopo il caloroso entusiasmo con cui il Teatro Roma ha salutato il nuovo anno in compagnia de "La Spallata", Vanessa Gasbarri apre la stagione 2014/2015 con "reFusi" l'esilarante commedia di Roberta Skerl che segna il ritorno sul palco di Saverio Marconi con una commedia, in scena con Fabio Avaro, Enzo Casertano e Maria Lauria

Venerdì, 07 Febbraio 2014 20:16

Una casa di pazzi - Teatro Martinitt (Milano)

Dal 30 gennaio al 16 febbraio. Una commedia dolce-amara che non lesina risate, ma che al contempo suggerisce profonde riflessioni. Un bilancio della difficile gestione dei disabili mentali nella nostra società, a trent’ anni dalla legge Basaglia.

TOP