Sabato, 19 Settembre 2015 13:25

Baal - Teatro Franco Parenti (Milano)

A sessant’anni anni dalla scomparsa di Bertolt Brecht, il Teatro Franco Parenti propone una rassegna - Brecht con altri occhi - attraverso la quale riscoprire le opere giovanili e meno note dell'artista tedesco. Artista sfrenato, crudele, violento, cinico, parassita e antisociale, il protagonista dell’ opera portata in scena da Giuseppe Isgrò, la prima scritta da Brecht, è Baal, un poeta irresistibile, che con la sua arte seduce uomini e donne, portando ogni relazione all'estremo delle sue conseguenze, oltre i limiti delle convenzioni borghesi.

Il teatro Elfo Puccini di Milano presenta dal 6 al 17 maggio un progetto ideato da Phoebe Zeitgeist, “Contagio - Relazioni intercorse tra Milano e Palermo”, una piccola rassegna che racchiude quattro lavori di Teatri indipendenti di diversa provenienza, accomunati da una indagine sulla parola che può risultare poetica, meticcia o tecnica. E il tecnicismo è presente in “Preghiera. Un atto osceno”, una via crucis urlata, di un corpo attaccato dalla malattia. Lo spettacolo ha aperto la rassegna. A seguire sono andati in scena: “Desideranza”, “Chi ha paura delle badanti?”, ed infine “Paranza. Il Miracolo”.

TOP