Domenica, 18 Dicembre 2016 14:49

Week end - Teatro Elfo Puccini (Milano)

Dal 13 al 18 dicembre, al Teatro Elfo Puccini di Milano, il regista Luca De Bei porta in scena “Week end”, di Annibale Ruccello, il drammaturgo napoletano scomparso prematuramente nel 1986 che reinterpreta la realtà attraverso la tradizione teatrale partenopea e una lettura antropologica. “Week end” è l'ultimo testo della sua trilogia (assieme a “Notturno di donna con ospiti” e “Le cinque rose di Jennifer”).

C'è tempo fino al 19 giugno per godere dell'Opera da tre soldi che porta la firma di Damiano Michieletto al Piccolo Teatro Strehler di Milano. Il regista più ricercato del momento porta in scena un interessante esperimento che, a più di quarant'anni dall'ultima regia messa in scena al Piccolo, si muove tra fedeltà e trasgressione, tra il recupero di alcuni aspetti originari della partitura e dello spirito brechtiano e interessanti novità rispetto all' "ingombrante" e fondamentale messa in scena streheleriana del '73. Sul palco si muovono con totale sicurezza attori di punta delle precedenti stagioni del Piccolo (Marco Foschi, Peppe Servillo, Margherita di Rauso, Rossy De Palma) restituendo un Brecht che, proprio perché rivisto nella forma, parla agli spettatori in maniera efficace, con il linguaggio di oggi.

Dal 19 aprile in prima assoluta approda al Piccolo di Milano L’opera da tre soldi di Brecht/Weill, una nuova produzione per la regia di Damiano Michieletto che arriva in scena dopo sessant’anni dalla morte del drammaturgo, non come una sfida né un omaggio alla memoria ma per festeggiare la continuità e la diversità di abitare il tempo.

Mercoledì, 28 Ottobre 2015 19:31

Riccardo III - Teatro Ambra Jovinelli (Roma)

Al Teatro Ambra Jovinelli di Roma Massimo Ranieri interpreta "Riccardo III" nello spettacolo di cui firma anche la regia. Una nuova sfida teatrale per Ranieri, che torna in scena a Roma - per la seconda volta - con un allestimento imponente di 18 attori, la traduzione e l'adattamento di Masolino D'Amico, uno dei massimi anglisti al mondo, e le musiche composte appositamente da Ennio Morricone. Lo spettacolo che sarà in scena dal 22 ottobre al 1 novembre, si basa sull’intuizione di Ranieri di avvicinarsi all’inquietante regnante, genio della rappresentazione del potere, come fosse un attore che recita il ruolo del malvagio.

Grande inizio di stagione per il Teatro Ambra Jovinelli. Il sipario si apre con un protagonista assoluto del mondo dello spettacolo italiano: Massimo Ranieri sarà Riccardo III nello spettacolo di cui firma anche la regia. Una nuova sfida teatrale per Ranieri, che torna in scena a Roma – per la seconda volta - con un allestimento imponente di 18 attori, la traduzione e l'adattamento di Masolino D'Amico, uno dei massimi anglisti al mondo, e le musiche composte appositamente da Ennio Morricone. Lo spettacolo che sarà in scena dal 22 ottobre al primo novembre, si basa sull’intuizione di Ranieri, di avvicinarsi all’inquietante regnante, genio della rappresentazione del potere, come fosse un attore che recita il ruolo del malvagio.

Quarta Stagione per il Teatro dei Conciatori eppure non è ancora tempo di bilanci. Vogliamo restare ancora "in Progress" e continuare il nostro percorso. 26 spettacoli, quasi 300 giorni di programmazione e un numero imprecisato di artisti si avvicenderanno sullo spazio scenico del Teatro dei Conciatori per presentare le loro ultime creazioni o per riproporre spettacoli dal consolidato successo ottenuto nelle precedenti stagioni.

Mercoledì, 09 Ottobre 2013 19:29

Week end - Teatro della Cometa (Roma)

Dal 24 settembre al 20 ottobre. L'ultimo testo della trilogia - assieme a "Notturno di donna con ospiti" e "Le cinque rose di Jennifer" - che Annibale Ruccello era solito definire teatro da camera apre la stagione del Teatro della Cometa, con la regia ricercata e costantemente sospesa tra aderenza naturalistica e divagazioni oniriche di Luca De Bei. Protagonista magnetica, versatile e straordinariamente impetuosa una Margherita Di Rauso dalla forza espressiva soverchiante, affiancata dal seducente fascino guascone di Giulio Forges Davanzati e dall'acerbo Brenno Placido.

Sabato, 20 Ottobre 2012 19:42

Re Lear - Teatro Quirino (Roma)

Re Lear

La stagione del Teatro Quirino di Roma si apre con un capolavoro della drammaturgia shakespeariana, il “Re Lear” nella versione diretta da Michele Placido e Francesco Manetti, presentato la scorsa estate in quattro memorabili serate al Teatro Romano di Verona. Fino al 28 ottobre calcherà il palco del Quirino dove alla prima, andata in scena il 16 ottobre, il pubblico ha assistito numeroso. Volti noti in sala: il direttore artistico del teatro Geppy Gleijeses con Mariano Rigillo, Ugo Pagliai e Paola Gassman, Fausto Bertinotti, Paola Pitagora, Maria Rosaria Omaggio, Enrico Brignano e molti altri si sono uniti in un tributo generoso all’estro creativo di Michele Placido, per la prima volta regista di un’opera del celeberrimo drammaturgo inglese.

Louise Bourgeois

Nell’accogliente sala del Teatro Belli di Roma, nel cuore di Trastevere, è andato in scena lo spettacolo “Louise Bourgeois: Falli, Ragni, e Ghigliottine - 98 anni e mezzo di vita dell’artista”.Un monologo, intensamente interpretato da Margherita Di Rauso, che è la narrazione storica, ma soprattutto emotiva e psicologica, della vita di un’artista: Louise Bourgeois (francese di nascita, americana di adozione, mancata all’età di 98 anni nel maggio del 2010), che si è distinta per la sua personalità complessa, forte e fragile, rigorosa e anticonvenzionale, lucida e folle.

Louise Bourgeois

Donna eccezionale, artista per necessità, “carnefice nell’arte, vittima nella vita”, così si definisce questa grande donna, tra le più grandi artiste del secolo.

TOP