TEATRO. LE FORME DELLA VERITÀ è il principio creativo, sociale, pluralistico su cui si fonda la Stagione 2018/2019 del Teatro di Roma - Teatro Nazionale, espressione delle molteplici identità dell’esistente e degli sconfinamenti del contemporaneo, temi cruciali della comunità civile raccontati sui palcoscenici del Teatro Argentina, Teatro India e Teatro Torlonia.

Sabato, 13 Gennaio 2018 14:04

Va Pensiero - Teatro Elfo Puccini (Milano)

Dal 9 al 14 gennaio. Dopo il debutto, lo scorso 23 novembre al Teatro Storchi di Modena, “Va pensiero”, la nuova creazione corale ideata e diretta da Marco Martinelli ed Ermanna Montanari - prodotta da Emilia Romagna Teatro Fondazione e Teatro delle Albe/Ravenna Teatro - arriva al Teatro Elfo Puccini di Milano.

Dopo il grande successo di Ritratto di una Capitale - Ventiquattro scene di una giornata a Roma, nel novembre 2014 e nel dicembre 2015, pochi giorni prima che Mafia Capitale scoppiasse come una eruzione che ancora oggi scotta, ecco Ritratto di una Nazione - L’Italia al lavoro. Venti quadri teatrali dalle regioni del Paese. Nuovo “paesaggio teatrale” del Teatro di Roma in arrivo dalle 20 regioni della Nazione, con il sapore delle sue varietà geografiche, naturali, sociali, antropologiche, linguistiche, ad aprire la stagione del Teatro Argentina dall’11 al 16 settembre.

Il Teatro delle Albe guarda a Oriente per raccontare la vita di Aung San Suu Kyi, un'esistenza passata per oltre 20 anni agli arresti domiciliari, sotto la dittatura militare che opprime la Birmania da più di mezzo secolo. La scrittura di Marco Martinelli - autore di testi originali e di riscritture dai classici, per cui ha ricevuto numerosi riconoscimenti tra cui quattro Premi Ubu - parte dalla figura di questa donna mite e determinata, Nobel per la pace nel 1991, interpretata da Ermanna Montanari - vincitrice, tra gli altri, di tre Premi Ubu come miglior attrice protagonista per L’isola di Alcina (2000), Sterminio (2007), Rosvita (2009) e del premio Eleonora Duse 2013 - per allargarsi a una riflessione sul mondo contemporaneo, alla necessità di cantare “la maestà della vita”.

Dal 30 ottobre all’8 novembre debutta in prima nazionale, negli spazi del TeatroLaCucina di Olinda - presso l’ex Ospedale Psichiatrico Paolo Pini di Milano - "Slot Machine", ultimo lavoro di Marco Martinelli.

Sono 15 i percorsi che compongono la nuova Stagione di Progetti del Teatro di Roma, riconosciuto dal MiBACT Teatro Nazionale: 95 spettacoli complessivi, di cui 19 produzioni, 7 prime nazionali, 676 alzate di sipario. Un’offerta che può apparire eccessiva, ma è una messe necessaria, strutturata in capitoli che hanno ciascuno il proprio senso e la propria ragione. Un processo già attivato dalla passata stagione che, attraverso un “cantiere” articolato in progetti e percorsi, ha rilanciato il Teatro della Capitale come luogo “plurale” e di tutti. In questa ottica di teatro della città e di città nel teatro, il direttore Antonio Calbi e il presidente Marino Sinibaldi presentano la Stagione di Progetti 2015/2016, vivace, articolata e multidisciplinare, con un percorso di 12 mesi di continua attività offerta tutti i giorni, a tutte le generazioni di pubblico e con più proposte quotidiane.

Proseguono incessanti e a pieno ritmo le attività del progetto Carissimi Padri. È già on line sul sito www.carissimipadri.it il secondo numero del periodico “Il Sonnambulo - l’Almanacco d’inizio Secolo” che riporta le numerose iniziative, correlate al progetto, previste per il mese di aprile e non solo.

Domenica, 15 Febbraio 2015 17:13

Hamlet Travestie - Teatro India (Roma)

Nell'ambito dell'articolato progetto Shakespeare alla nuova italiana, con cui il Teatro di Roma omaggia l'immortale opera del Bardo, anticipando di un anno le imminenti celebrazioni per il quadricentenario della sua scomparsa, approda al Teatro India l' irresistibile sarabanda di creatività drammaturgica, contagioso entusiasmo e impetuosa energia interpretativa che risponde sonoramente al nome di Punta Corsara. Nell'ultimo lavoro dell'eclettica compagnia partenopea, "Hamlet Travestie", si annodano le istanze esistenziali, sociali e metateatrali che intridono la dolorosa parabola umana del principe scespiriano, con lo spirito farsesco della sua riscrittura burlesque ottocentesca firmata dal commediografo inglese John Poole ed il riferimento saporitamente parodistico del "Don Fausto" di Antonio Petito. Un vivido cortocircuito, incastonato a metà strada tra la tradizione secolare della commedia dell'arte ed una sperimentazione tanto azzardata quanto sapientemente equilibrata, trascina Amleto nella sgargiante, atroce, implacabile contemporaneità popolare di un basso napoletano.

Al Teatro Due Roma, dal 3 all'8 febbraio - La Camera da ricevere di e con Ermanna Montanari - apre la rassegna "A Roma! A Roma" a cura di Francesca De Sanctis. Giovedì 5 e venerdì 6 febbraio sono previsti anche due momenti di incontro per raccontare e approfondire il mondo creativo del Teatro delle Albe che Ermanna Montanari ha fondato con Marco Martinelli, Marcella Nonni e Luigi Dadina, poco più di trent'anni fa.

Pirrotta - Lo CascioNel presentare la Stagione 2014/2015 del Teatro Storchi si conferma la linea di lavoro e di ricerca ormai da anni consolidata dallo Stabile modenese che riconosce nel teatro un luogo privilegiato di riflessioni, crescita personale, sviluppo di senso critico ma anche un importante momento di confronto con la realtà e la contemporaneità che ci circondano. È seguendo questo percorso che si delinea un cartellone in cui ancora una volta tradizione e contemporaneità si intrecciano, nel segno di uno stabile regionale che rafforza il suo ruolo di innovazione ma che continua a guardare al suo passato.

Pagina 1 di 2
TOP