Debutta in prima assoluta, in apertura di stagione del Teatro Studio Uno, da 5 al 14 ottobre il primo capitolo di “Teresa santa, puttana e sposa” di Marco Bilanzone, diretto dal regista Lorenzo Montanini, primo di una serie di cinque spettacoli tra loro indipendenti ma intrecciati, che raccontano la storia di Teresa Battista eroina simbolo di libertà, coraggio ed emancipazione.

Il 10, il 12 e il 13 giugno al Roma Fringe Festival è andato in scena "Petimus Rogamus". Una commedia grottesca su un uomo e una donna costretti nei movimenti e nella lingua in un non luogo senza tempo a ripetere i loro ruoli prestabiliti come in un carillon di burattini. La loro esistenza è condizionata dal Tempo scandito dal potere ancestrale di una papessa nana. Un uomo solo ne svela l’inganno, scoprendo il marchingegno di una macchina più grande e potente del potere stesso che l’ha generata. Ma l’uomo Solo è solo, vittima anche lui di quel motore che come un trattore passa su tutto, amore, felicità e ragione.

TOP