“Maledette Rockstar”, il settimo disco dei Maisie, con il quale festeggiano 20 anni della loro storia, è un album (quasi) concept, incentrato sulla scomparsa delle star ovvero sulla scomparsa della necessità di figure di riferimento, di icone, di maestri in senso lato: i genitori, gli insegnanti, i preti e le Rockstar, appunto. Mentre il gruppo va ad indagare il lato grottesco di questi rapporti, in una sorta di galleria di Nuovi mostri, parlano i protagonisti delle varie storie. Dato che ai Maisie piace moltissimo stare in buona compagnia, nel disco ci sono quasi settanta ospiti che hanno dato forma, con loro, al progetto. Come formichine operose, ognuno ha dato un suo contributo, per fare venire le cose in modo che gli piacessero e gli somigliassero.

TOP