Presentato un progetto di arte sul territorio nato dalla rete di cinque associazioni e orientato alla contemporaneità: cuore dell’iniziativa l’ottica del laboratorio e l’approccio alle arti oltre i confini dei singoli settori.

Martedì, 01 Dicembre 2015 20:44

Amorica - Teatro Caboto (Milano)

Cantando in inglese, cinque donne e tre uomini di varie età appaiono sul palco del Teatro Caboto in mutande (e reggiseno) coi loro abiti sottobraccio e, sempre cantando con calma, cominciano a vestirsi e indossano abiti tipici di una certa borghesia del secolo scorso. “…I feel I’m ready for my love” conclude il brano. Da questo momento in poi un buio quasi totale sarà il segno che è in corso un cambio di scena, e ce ne saranno moltissimi nel corso di questa lunga storia che ripercorre il Novecento vissuto dalla parte degli Stati Uniti d’America, a partire dal tentativo di uscire dalla grande crisi economica del ’29, con il sopraggiungere poi di una guerra mondiale e fin quasi alla fine del secolo scorso. Il punto di vista è quello di una famiglia potente e ricca, ma anche la vita di chi le gravitava attorno per vari motivi trova spazio in "Amorica", spettacolo in cui si svelano i retroscena del presidente americano Franklin Delano Roosevelt.

TOP