Domenica, 14 Ottobre 2018 11:36

Arte - Teatro Fontana (Milano)

Al Teatro Fontana di Milano è andato in scena “Arte”, uno dei testi più iconici e rappresentativi dello stile di Yasmina Reza, magistralmente portato in scena da un trio di attori eccezionali.

Un teatro aperto a tutti, un’agorà civile e culturale che sia fulcro di democrazia partecipata, di pensieri, utopie, emozioni. È questo il senso racchiuso nella composizione della stagione che Antonio Calbi, al suo quarto anno di direzione del Teatro di Roma, presenta in una sala gremitissima del Teatro India.

Il Teatro Filodrammatici di Milano rende omaggio, a suo modo, al genio teatrale di Shakespeare, in occasione dei quattrocento anni dalla sua morte. Non aspettatevi però di incontrare sul suo palco Amleto, Re Lear o Puk; anche quest'anno infatti, lo storico teatro milanese si vanta di essere “Shakespeare-free”. Troverete però, come in Shakespeare, spettacoli che prendono ispirazione dalla contemporaneità, capaci di far ridere e pensare, che introducono il dubbio, la malinconia, che incrinano la visione del mondo in ordine e sicuro, proprio come quelli del bardo di Avon, che frantumavano la vecchia visione del mondo medievale.

Il 10 giugno al teatro Parenti di Milano, Anna Nogara, Luca Scarlini ed Elia Schilton hanno presentato "Famiglia Singer", un progetto di Luca Scarlini, sul percorso artistico dei tre fratelli Singer: Isaac, vincitore del premio Nobel per la letteratura nel 1978, Israel, restato all’ombra del fratello e autore della "La Famiglia Karnovski" ed infine Esther, fonte di grande ispirazione per entrambi i fratelli. Musica registrata, immagini e lettura di pagine composte dai fratelli Singer, scritte in yiddish -“la saggia e umile lingua di noi tutti, l'idioma di un'umanità spaventata e piena di speranza” -, hanno arricchito la conferenza.

TOP