Il Teatro Martinitt di Milano ha una gran facciata imponente e bella ma si trova in una zona che un milanese considera periferia estrema, ovvero Cascina Gobba. Eppure è un luogo ben frequentato e, una volta arrivati, si è contenti di trovare tante persone felici di occuparsi di questo teatro, ristrutturato con un occhio alla storia. La stagione di prosa ha avuto inizio il 27 settembre ma già nelle settimane precedenti un focus sulla danza ha consentito di ospitare compagnie esplosive come questa, condotta dalla storica danzatrice Adriana Cava; oggi insegna e crea per il Teatro Nuovo di Torino e ha presentato in questa occasione “Dancing in New York” con una compagnia di giovani che hanno studiato con lei, ottenendo applausi continui dalla platea anche per la musica e le immagini che, con una proiezione su fondo totale, hanno incantato per bellezza e potere di suggestione.

TOP