Nuovo Mei @ Faenza, 3-4/10/2015

Scritto da Giovedì, 08 Ottobre 2015

Mei, ancora tu, ma non dovevamo vederci più. Ebbene si: Giordano Sangiorgi, il patron del Mei (meeting delle etichette indipendenti) lo scorso anno, a cavallo della 20esima edizione, dichiarò che sarebbe stata l'ultima, il Mei cessava di esistere.

Palazzetto gremito in tutti e tre i livelli e nel parterre, una roulotte sul boccascena del palco aspettano Mika e il suo concerto, ma ecco dall’alto scende una grande insegna luminosa “Heaven” e le luci del palco illuminano un uomo a mo’ di vigilante, tutto in nero con cappelletto e striscia in vita catarifrangente gialla, accasciato sul fianco del van. Tonalità sommessa, a guisa di preghiera, le note di “No place in Heaven”, il titolo al nuovo album e il pretesto, vista la recente pubblicazione del lavoro, alle nuove date d’autunno del concerto, danno il via allo spettacolo.

Nella splendida galassia di suoni offerti da Mito, il festival internazionale che porta a Torino e Milano, nel mese di settembre, un’offerta musicale che va dal repertorio antico a quello classico e contemporaneo, dal jazz alla musica elettronica, aprendosi a diversità, cultura e innovazione, non è passato inosservato il concerto di Idan Raichel, al Teatro Elfo Puccini di Milano, sabato 19 settembre.

"Se io posso contare su di voi, fino a quel momento voi potete contare su di me". Queste le parole con cui Luciano Ligabue ha salutato i fan che sabato 19 settembre hanno popolato la spianata di Campovolo per assistere all’evento ideato per festeggiare i suoi venticinque anni di carriera.

Quattro gli elementi, caratteristica del repertorio e della carriera musicale dei Litfiba, ma anche gli stessi  del concerto che li ha visti protagonisti a Roma Rock Festival il 24 luglio scorso, donde il nome Tetralogia Degli Elementi tour 2015.

Il Teatro Manzoni, con una serata indimenticabile di piena estate offerta nell'ambito della rassegna Expo a Teatro, ha portato sul proprio palco l’immensa Juliette Greco lunedì 13 luglio per la seconda tappa italiana del suo tour. E’ stato uno spettacolo unico in cui la grandissima cantante e attrice francese, protagonista della più autentica atmosfera bohemienne del dopoguerra parigino, ha regalato emozioni intense e irripetibili, tali da far sollevare forse a sorpresa tutto il pubblico verso la fine dello show in una standing ovation rivolta sia a lei sia ai due artisti che l’accompagnano da anni nei suoi spettacoli, il fedele fisarmonicista Jean Louis Matinier e suo marito, il pianista Gérard Jouannest. Lo spettacolo ha un titolo: ‘Merci’, ovvero ‘Grazie’.

TOP